Alexa Unica Radio
barumini 1
barumini 1

Barumini cede in comodato d’uso Scuola di Restauro


Cessione in comodato d’uso gratuito dal Comune di Barumini alla Soprintendenza Archeologica, dei locali della Scuola di Restauro e scavo archeologico di Barumini.

Il progetto si inserisce nel programma di cooperazione tra enti. Fine ultimo è il rafforzamento del sistema di gestione archeologica in Sardegna verso la creazione di un centro di restauro nel territorio. 10 agosto 2021. Il Comune di Barumini ha concesso in comodato d’uso, a titolo gratuito, alla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna, l’uso dei locali della Scuola di Restauro e Scavo Archeologico di Barumini.

L’iniziativa approvata dalla Giunta comunale permetterà di portare avanti un percorso di cooperazione tra gli enti.

L’obiettivo consiste nel rafforzare il lavoro all’interno del laboratorio di restauro della Scuola di Barumini. Essa è dotata di macchinari e strumentazione idonea alla salvaguardia, conservazione e tutela del patrimonio storico, artistico ed architettonico. Grazie proprio all’uso dell’attrezzatura si potranno portare avanti alcuni restauri di materiali ceramici, litici e bronzei provenienti da scavi e recuperi effettuati a Barumini. Attività programmate dalla Soprintendenza.

Le parole del sindaco di Barumini.

“Questo è un altro tassello che si unisce al percorso che ci ha visti impegnati ad attivare, dopo anni di lavoro, la scuola di restauro”. Commenta il sindaco di Barumini, Michele Zucca. “Crediamo molto in questo progetto che mira a rafforzare tutto il sistema che ruota attorno alla valorizzazione dei siti e reperti archeologici, nonchè al sostegno della formazione specializzata dei nostri giovani con il fine ultimo di creare nuove e alte professionalità nel sistema della gestione dei siti archeologici – conclude – crediamo che sostenendo l’utilizzo del laboratorio della scuola si possa puntare a creare un vero e proprio centro di restauro nel territorio”.
L’atto approvato dal Comune prevede anche la predisposizione e la stipula di una convenzione utile all’organizzazione dei tempi e delle modalità di fruizione dei locali della Scuola.


L’intervento del Presidente della Fondazione Barumini.

“Il progetto legato alla Scuola di Restauro si sta consolidando grazie anche al fruttuoso sostegno della Soprintendenza. Proseguiamo da tempo una collaborazione che ci ha visto impegnati già sul restauro dei reperti di Casa Zapata – aggiunge Emanuele Lilliu, assessore della Cultura del Comune e presidente della Fondazione Barumini sistema Cultura – questo percorso, in prospettiva, mira anche a costruire un gruppo di lavoro coordinato tra Comune, Soprintendenza e Fondazione Barumini sistema cultura. L’obbiettivo: portare nel territorio nuove professionalità che possano supportare il progetto e lavorare sul restauro dei materiali, sia di Barumini che del territorio”, conclude Lilliu.

About Federico Ambu

Appassionato di calcio, storia, archeologia. Tifoso della Juventus, e amante del cinema di guerra e d' azione.

Controlla anche

rurale urbano

Ottava edizione di Smart Cityness, il Festival dell’innovazione in Sardegna

Innovazione, sviluppo locale e creatività. Tutto pronto per l’ottava edizione di Smart Cityness; il Festival …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *