Alexa Unica Radio
virus 1812092 1920
virus 1812092 1920

Migliori cure per la prostatite

La prostatite è la malattia più comune tra gli uomini di età superiore ai 40 anni e, negli ultimi anni, i medici hanno notato una tendenza negativa: la malattia sta diventando più giovane. Nel periodo dal 2002 al 2019, gli uomini hanno cominciato a rivolgersi sempre più a medici con problemi simili a 30, 25 e persino 20 anni.

In quali casi compare la prostatite?

  • Stile di vita sedentario
  • Invecchiamento del corpo a causa dell’età
  • Vita sessuale irregolare
  • Malattie infettive trasmissibili
  • Predisposizione ereditaria
  • Depressione e lavoro eccessivo
  • Stress e malattie del tratto uro-genitale

Nel mondo moderno è molto facile avere problemi con la prostata. A qualcuno viene a 20 anni, a qualcuno a 55 e, sfortunatamente, questa è solo una questione di tempo.

sintomi della prostatite!

All’inizio di aprile 2019, i principali andrologi italiani hanno pubblicato statistiche terrificanti: oltre il 78% degli uomini con più di 35 anni ha problemi con la ghiandola prostatica. Per determinare la presenza di prostatite non è necessario un addestramento medico – la maggior parte dei suoi sintomi sono specifici:
Dolori lancinanti:

  • Nel basso addome, nello scroto
  • Nel perineo o nel pene

Disturbi urinari:

  • Minzione frequente, bruciore dell’uretra
  • La sensazione della “vescica non completamente vuota”
  • Difficoltà a urinare (flusso debole)

Disturbi della funzione sessuale:

  • Riduzione del desiderio sessuale
  • Deterioramento della durata e della qualità dell’erezione

Disturbo dell’eiaculazione:

  • Eiaculazione precoce o problemi con il suo raggiungimento
  • Eiaculazione debole

Condizione morale:

  • Aumento dell’affaticamento del corpo
  • Aumento dell’irritabilità
  • Cattivo umore
  • Perdita di interesse nella vita

Quali possono essere le conseguenze?

Nonostante l’ovvio declino della qualità della vita, molti uomini vivono per anni con la prostatite e scelgono di sopportare sensazioni spiacevoli, inconsapevoli delle conseguenze irreversibili.

ali persone possono essere parzialmente comprese: la diagnosi di “prostatite” provoca imbarazzo in ogni uomo e, a volte, anche depressione grave. Inoltre, nella stragrande maggioranza dei casi, dopo che è stata fatta la diagnosi di “prostatite”, una visita a un urologo si trasforma in schiavitù annuale. I medici alleviano temporaneamente i sintomi più acuti con l’aiuto di farmaci “consigliati dai farmacisti”, tuttavia, non appena il paziente interrompe la terapia, la prostatite “ritorna di nuovo”.

Come noi trattiamo la prostatite (e come NON dovrebbe essere trattata)

La cosa più triste è che non ci si può sbarazzare della prostatite tanto facilmente, anche se lo vuoi davvero.

Il trattamento standard della prostatite: andate all’ospedale o vi rivolgete a un medico (in ogni caso vi tocca pagare). Il medico fa la visita, prescrive vari esami medici da altri specialisti. Non hai nemmeno bisogno di alcuni di loro, ma lo fai solo nel caso e improvvisamente trovi altre malattie. E, naturalmente, per ogni visita dovrai sborsare un sacco di soldi! Situazione familiare?

Dopo la visita, il medico diagnostica la “prostatite” e prescrive i “farmaci raccomandati”. Questi farmaci sono progettati per alleviare i sintomi acuti della malattia, ma non per il trattamento della prostatite cronica. E, naturalmente, l’urologo raccomanda medicine da compagnie farmaceutiche i cui rappresentanti scientifici hanno pagato loro più soldi. Questi “farmaci” sono ampiamente conosciuti.

Oltre ai farmaci “raccomandati” per alleviare i sintomi, i medici prescrivono sempre un massaggio prostatico rettale o un trattamento con un effetto simile. Questa è una procedura umiliante e molto spiacevole, il massaggio viene fatto con un dito inserito nell’ano. In media, il massaggio richiede 10-14 sedute. Per ogni sessione, ovviamente, devi pagare.

Oltre al trattamento principale, i medici spesso prescrivono farmaci per migliorare le funzioni sessuali, migliorare la qualità dello sperma, “curare il corpo” dopo gli antibiotici, ecc.

Quanto costa curare la prostatite ?

Di conseguenza, il costo medio di un trattamento della prostatite in Italia costa dai 700 ai 2.300 euro, e gli urologi scelgono la terapia, basata principalmente sulle possibilità finanziarie del paziente. In questo caso, si eliminano solo i principali sintomi acuti della malattia. La prostatite cronica rimane e si manifesta di nuovo non appena si smette di seguire il trattamento prescritto dal medico.

Tuttavia, oggi non è affatto necessario acquistare farmaci in farmacia. Questo può essere fatto su Internet su siti specializzati. Più recentemente, uno dei farmaci più efficaci in Israele è Prostatricum. Questo prodotto è acquistabile anche nel nostro paese. Quasi immediatamente dopo l’introduzione sul mercato ha avuto molto successo.

About Andrea Perra

Sono un ragazzo a cui piace molto fare sport divertirmi e socializzare con le persone. Mi piace scrivere, ascoltare musica e gli animali. Mi piace pure fare rime e viaggiare .Sono amante del calcio infatti tifo il Cagliari. Ho studiato nella facoltà di scienze politiche e dopo aver conseguito la laurea ora sto studiando per diventare Consulente del lavoro.

Controlla anche

Da Gb ‘uso compassionevole e-cig’

Nella lotta alla dipendenza dalle sigarette c’è un modello di politiche di intervento e prevenzione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *