Alexa Unica Radio
moon 1372866 1920
moon 1372866 1920

Unity 22, Richard Branson nello spazio

La navicella Unity 22, con a bordo il miliardario britannico Richard Branson è decollata dalla base operativa della Virgin Galactic (New Mexico) e inaugura il fortunato filone del turismo spaziale.

Un viaggio, quello di Branson, che rende lo spazio una metà un pò più vicina al comune essere umano

La navicella di Unity 22 ha completato positivamente il suo viaggio, che l’ha portata a a 100 chilometri di altitudine toccando la linea Karman. A bordo della navetta tuttavia non era presente un’astronauta, con anni di addestramento alle spalle, ma un miliardario britannico, stiamo parlando di Richard Branson proprietario del Virgin Group.

Il viaggio del proprietario di Virgin Group fa da apripista per il futuro turismo spaziale, difatti il 20 Luglio sarà il turno di Jeff Bezos, ricco fondatore di Amazon. La durata dell’avventura spaziale di Branson è stata stimata in un’oretta circa, tempo che ha permesso a Branson di segnare la storia.

L’avventura della Unity 22 rende il viaggio spaziale molto più umano, alla portata anche dell’uomo meno addestrato per compierlo.

Lo spazio, roba per astronauti.. e ricchi

A Richard Branson si aggiungerà presto il fondatore di Amazon Jeff Bezos, e quasi certamente anche il CEO di Tesla Elon Musk. Il turismo spaziale sembra riscuotere sempre più successo tra i miliardari, anche se in futuro potrebbe estendersi anche al normale impiegato. Lo stesso Branson non ha nascosto il progetto, anzi ha affermato che il viaggio spaziale “deve diventare più accessibile a tutti”.

Oltre che un nuovo orizzonte per il turismo, l’interessamento di miliardari come Branson e Musk allo spazio potrebbe aprire anche nuove frontiere per la ricerca. Musk, in particolare, ha mostrato di voler investire fortemente nel futuro aerospaziale, tanto da aprire una fortunata collaborazione con la Nasa.

Certo, è presto per immaginare una vacanza spaziale per un’operaio o per un impiegato, ma già in passato il progresso scientifico ha mostrato di non porsi limiti. Poi comunque, a differenza del turismo spaziale, sognare è ancora gratis.

About Daniele Mereu

Studente magistrale in Relazioni Internazionali (Studi Euro-Mediterranei) presso l'Università di Cagliari. Laureato in Scienze Politiche e diplomato in Relazioni Internazionali per il Marketing.

Controlla anche

aerospazio

Italia-Spagna, strategica la sinergia nell’Aerospazio

  Aerospazio: opportunità di collaborazione Italia-Spagna, le esperienze di Andalusia, Piemonte e Campania organizzato dall’Ambasciata. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *