Alexa Unica Radio

Bonus tv, via libera del governo

Via libera al bonus tv: sconto del 20% se si rottama il vecchio televisore, per acquistarne uno nuovo. Per beneficiare dello sconto è necessario rottamare un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018.

Via libera al bonus tv

Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha firmato il decreto che sancisce la partenza dell’incentivo che, consentirà di acquistare un nuovo apparecchio televisivo con un bonus massimo di 100 euro. A differenza del precedente provvedimento, comunque in vigore, questo bonus tv è accessibile a tutti i cittadini, perché non sono previsti limiti Isee. Lo sconto si può ottenere rottamando un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018. Si potrà acquistare una tv, per ogni nucleo familiare, fino al 31 dicembre 2022. Le risorse destinate alla misura sono complessivamente 250 milioni di euro.

I motivi dell’incentivo

Dal 1 luglio 2022 il sistema di trasmissione televisiva digitale Dvb-T non sarà più operativo e si passerà a quello di seconda generazione, il Dvb-T2. Chi ha un apparecchio acquistato prima del 22 dicembre 2018 dovrà acquistarne un nuovo, oppure comprare un decoder esterno. Secondo un’indagine Auditel-Ipsos, sarebbero nove milioni gli apparecchi da aggiornare e per questo il Governo ha stanziato 250 milioni di euro per il bonus tv.

Come funziona 

Per ottenere l’incentivo è necessario essere residenti in Italia e in regola con il pagamento del canone Rai, mentre non è necessario presentare l’Isee, in quanto non sono previsti limiti di reddito. E’ necessario rottamare la televisione incompatibile con i nuovi standard di trasmissione e comprarne una nuova, inserita nell’elenco del ministero dello Sviluppo Economico. Potranno inoltre accedere all’agevolazione anche i cittadini, di età pari o superiore a 75 anni, che sono esonerati dal pagamento del suddetto canone.

L’importo del bonus 

Si tratta di uno sconto del 20% sul prezzo di acquisto della tv, compreso d’Iva fino ad un massimo di 100 euro . Il nuovo bonus è cumulabile con quello previsto dal decreto del 18 ottobre 2019.

Come rottamare il vecchio televisore

Si potrà fare portandolo direttamente al rivenditore che, si occuperà di smaltirlo e di ottenere un credito fiscale pari allo sconto riconosciuto al cliente al momento dell’acquisto del nuovo apparecchio. Oppure, un’altra modalità per rottamare la vecchia tv, è consegnarla direttamente in un’isola ecologica autorizzata. In questo caso, occorrerà certificare la rottamazione mediante la compilazione di un modulo che, firmato e allegato al documento di identità, dovrà poi essere consegnato al negozio presso cui sarà acquistato il nuovo apparecchio.

About Mattia Atzeni

Amo addentrarmi negli infiniti universi creati dal Cinema. Respiro agonismo seguendo e praticando vari sport. Amo la musica vintage e lo stile retrò.

Controlla anche

biblioteca

Biblioteca dell’innovazione: la programmazione webinar della settimana

Proseguono gli appuntamenti del ricco calendario di incontri organizzati nell’ambito del progetto Biblioteca dell’innovazione dell’Indire. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *