Alexa Unica Radio

Intelligenza Artificiale in aiuto della sterilità femminile

L’istituto IVI ha realizzato uno studio sull’applicazione dell’intelligenza artificiale alla selezione degli embrioni. I risultati dello studio, sono stati pubblicati sulla rivista statunitense Fertility and Sterility.

La conferma che le tecnologie basate sull’intelligenza artificiale fosse entrata anche nei trattamenti di riproduzione assistita, è arrivata da uno degli ultimi congressi di Embriologia.  
L’istituto IVI ha realizzato uno studio sull’applicazione dell’IA alla selezione degli embrioni con l’analisi di 25.000 embrioni e 4.000 pazienti. I risultati dello studio, sono presenti sulla rivista statunitense Fertility and Sterility e sullo European Reproductive Biology OL.

“Nei laboratori di embriologia abbiamo applicato soluzioni basate sui dati per valutare il potenziale di impianto degli embrioni, questo ci ha permesso di migliorare l’efficienza di uno dei processi più importanti nella riproduzione assistita: la coltura e la selezione degli embrioni. Oggi i nostri laboratori raggiungono una precisione del 75% nella selezione degli embrioni normali dal punto di vista cromosomico, risultati che in passato non erano possibili tramite una valutazione esclusivamente “manuale”, indipendentemente dall’esperienza dell’embriologo”, ha affermato il dottor Marcos Meseguer, embriologo e supervisore scientifico dell’Unità di Embriologia di IVI Valencia, riconosciuto recentemente dall’Università di Stanford come uno dei migliori ricercatori a livello mondiale, al pari di professori come José Remohí e Antonio Pellicer, e al Dr. Juan Antonio García Velasco, tutti professionisti IVI.

L’ultimo lavoro sull’applicazione dell’intelligenza artificiale alla selezione degli embrioni, dal titolo “La visione artificiale può distinguere tra embrioni euploidi e aneuploidi. L’IA ha offerto dunque un nuovo approccio per misurare l’attività di divisione cellulare associata allo stato cromosomico”. Presentato alla 37°edizione del Congresso ESHRE, che quest’anno si svolge online per la seconda volta, a causa della crisi sanitaria.

About Mattia Atzeni

Amo addentrarmi negli infiniti universi creati dal Cinema. Respiro agonismo seguendo e praticando vari sport. Amo la musica vintage e lo stile retrò.

Controlla anche

terapia intensiva

Covid, anestesisti: “Oltre 90% pazienti in terapia intensiva non vaccinato”

“Maggior parte di età medio-alta ma anche qualche giovane, entrare in terapia intensiva significa avere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *