Alexa Unica Radio
green pass
green pass

Covid: col green pass via libera a 28 mln di turisti

L’importanza del green pass per il turismo. Le nuove norme del DPCM entreranno in vigore dal 1° luglio 2021.

Con il green pass possono arrivare in Italia i 28 milioni di turisti europei che prima della pandemia erano venuti in vacanza durante l’estate. L’analisi di Coldiretti sulla base dei dati di Bankitalia in riferimento all’entrata in vigore dal 1° luglio 2021del DPCM.

Un appuntamento atteso dai turisti stranieri ma anche – sottolinea la Coldiretti – da 1,5 milioni di italiani che intendono trascorrere le vacanze estive all’estero.

Per l’Italia– continua la Coldiretti – si tratta di una svolta importante dopo che la scorsa estate gli arrivi dai Paesi europei sono crollati del 43% con pesanti effetti sull’economia e sull’occupazione.

Il ritorno dei vacanzieri dall’estero in Italia è infatti strategico per l’ospitalità turistica nelle mete più gettonate anche perché i visitatori da questo paesi stranieri hanno tradizionalmente una elevata capacità di spesa che ammonta per il periodo estivo a 11,5 miliardi per alloggio, alimentazione, trasporti, divertimenti, shopping e souvenir. Di questi circa 1/3 è destinato all’alimentazione, negozi, bancarelle pizzerie e ristoranti che sono stati gli esercizi piu’ colpiti dalla pandemia covid.

Ma il green pass è importante anche per le vacanze degli italiani. La stragrande maggioranza ha deciso di rimanere nei confini nazionali. Un italiano su tre (33,3%) che sceglie di fare una vacanza a chilometri zero restando all’interno della propria regione con il passaggio in zona bianca dell’intera Penisola.

About Chiara Carboni

Studentessa presso l'Università di Cagliari - Beni Culturali e Spettacolo. Appassionata di cinema, arte e musica. Ogni tanto mi piace immergermi nelle meraviglie della nostra Terra.

Controlla anche

Un ‘nuovo colesterolo cattivo’ aumenta i rischi per il cuore

Nota con la sigla Lp(a), si tratta di un importante fattore di rischio genetico, troppo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *