Alexa Unica Radio

Qualità della vita: Cagliari al top tra le province italiane

Pubblicata la classifica del “Sole 24 ore” che analizza la qualità della vita nelle province italiane. Tre i target generazionali per suddividere le classifiche: bambini, giovani e anziani.

Cagliari è la provincia più a misura di bambino; quella di Ravenna la più attraente per i giovani e quella di Trento per il benessere degli anziani. Sono i risultati della classifica del ‘Sole 24 ore‘ dedicata alla qualità della vita nelle province per i tre target generazionali. La classifica è pubblicata nell’edizione di oggi del quotidiano. Se per parlare di benessere in generale bisognerà aspettare la tradizionale classifica di fine anno, sottolinea il Sole, le tre nuove classifiche (ciascuna composta da 12 parametri) misurano con i numeri la vivibilità dei territorio per bambini, giovani e anziani.

Cagliari, ad esempio, primeggia per numero di pediatri attivi. Offre inoltre uno dei rapporti migliori tra retta dell’asilo nido e reddito medio dichiarato, offrendo il posto al 27% dei bambini da 0 a 3 anni.

Ma scende al 71° posto (sul totale delle 107 province) per qualità della vita dei giovani e al 25° per gli anziani. Tuttavia, nella stessa provincia i residenti sotto i 10 anni sono diminuiti del 14% negli ultimi cinque anni, mentre è cresciuta (+11%) la popolazione anziana.

Le altre città sarde in classifica

Oltre a Cagliari in vetta alla classifica delle città più vivibili per i bambini c’è anche Oristano sul podio al terzo posto, mentre Nuoro e Sassari risultano nella top 15 della classifica delle città dove gli anziani vivono meglio. Solo solo alcuni dati che emergono dalla classifica del ‘Sole 24 ore’ dedicata alla qualità della vita nelle province per i tre target generazionali. Il capoluogo sardo, nono in classifica generale, si piazza al vertice in Italia anche per la partecipazione alla formazione continua. Si piazza invece in seconda posizione per popolazione con crediti attivi in percentuale sul totale dei maggiorenni residenti. E’ infine nel terzo gradino del podio per la spesa pubblica sul territorio dei Fondi europei 2014-2020 per l’Agenda digitale.

Nelle prime dieci posizioni anche per indice di trasformazione digitale e Spid erogate ogni mille abitanti (dove però si registra l’ultimo posto in Italia per il Sud Sardegna). Oristano, invece, si conferma al top sul fronte della sicurezza con un basso indice di criminalità. Infine Nuoro spicca tra le province italiane per i metri quadri medi delle abitazioni rispetto ai componenti medi per famiglia, mentre Sassari conquista anche un nono posto per la spesa sociale pro capite effettuata dagli enti locali.

About Mattia Atzeni

Amo addentrarmi negli infiniti universi creati dal Cinema. Respiro agonismo seguendo e praticando vari sport. Amo la musica vintage e lo stile retrò.

Controlla anche

“La forma mentis del project manager”

Get Widget A Cagliari la formazione professionale in merito al project manager Il Branch Sardegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *