Alexa Unica Radio
the cincinnati kid 16

Da “21” a “Cincinnati Kid”: i più celebri film con il gioco protagonista

La narrazione del cinema, delle commedie e dei thriller sono legati in modo vincente con il gioco

Giochi di carte e casinò: un connubio vincente anche per il cinema. Già, perché le atmosfere talvolta dispersive offerte dai tavoli da gioco hanno alimentato spesso e volentieri situazioni che ben si sposavano con gli eventi narrativi di commedie o thriller. Insomma, il tema del casinò è facilmente riutilizzabile per ogni tipo di pellicola. Non per forza, però, il gioco è legato alle grandi sale di Las Vegas. A tal proposito possiamo citare il film “Febbre da cavallo” basato sulle scommesse ippiche. Uno dei lavori più celebri del compianto Gigi Proietti, un lungometraggio che è riuscito ad ottenere fortuna non tanto sul grande schermo quanto con le continue riproposizione sui canali tv locali.

Volendo rimanere relegati all’ambiente tipico del casinò, invece, uno dei primi titoli che torna alla mente è “21”. Si tratta della storia del MIT Blackjack Team, una squadra di giovani studenti che qualche decennio fa sbancò nei più grandi casinò americani grazie a dei calcoli matematici dall’estrema precisione. “21” è infatti il nome alternativo del blackjack e indica i punti che ogni giocatore dovrebbe cercare di ottenere in una mano per arrivare alla vittoria.

Agli amanti del cinema suonerà familiare “Rain Man – L’uomo della pioggia”, con Dustin Hoffman. Si narra della storia di due fratelli che si ritrovano dopo tanto tempo grazie all’eredità paterna. Il personaggio di Raymond è autistico e la sua particolare memoria viene sfruttata cinicamente al tavolo verde per ottenere vincite importanti, ma alla lunga il fratello Charlie, interpretato da Tom Cruise, inizia veramente con l’affezionarcisi. Molto noto è anche “Colpo grosso”, al punto da aver ricevuto un remake dal nome “Ocean’s Eleven”: le vicende ruotano intorno al poker.

Cincinnati Kid

Un altro film ispirato al poker è “Cincinnati Kid”, che parla di un grande giocatore appena arrivato a New Orleans per misurarsi con chi si professa più bravo di lui. Anche in Italia abbiamo prodotto al cinema una storia analoga con “Asso”: la scena più famosa è quella in cui il protagonista, interpretato magistralmente da Celentano, vince a poker contro uno dei giocatori più esperti sulla piazza, esibendosi tra l’altro in un bluff tutto da ridere.

I giochi di carte non hanno mancato di fare la loro parte anche in film più insospettabili come quelli di Bud Spencer e Terence Hill. Anche nella lunga serie di James Bond sono presenti parecchie scene al tavolo verde. Quella in cui l’agente segreto per eccellenza si presenta per la prima volta con nome e cognome in “Licenza di uccidere” è ambientata proprio in un casinò.

Insomma, alla fin fine non c’è da stupirsi se i casinò e i giochi di carte siano stati così spesso fonte di ispirazione per registi e sceneggiatori. Chissà che la nuova incarnazione del gioco, che si sta spostando dalle sale fisiche alla rete, non possa fornire nuovi spunti per altri film in futuro, che parlino del poker come della roulette giocabile online. Presto i casinò saranno influenzati anche dalla realtà virtuale e l’esperienza dei giocatori sarà rivoluzionata. I cinefili possono stare tranquilli: di materiale a disposizione ce ne sarà ancora.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Redazione

Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

cinema 2

Cinema: L’uomo del mercato di Paola Cireddu

“L’uomo del mercato”, il film segna l’esordio alla regia di Paola Cireddu, martedì 8 all’Odissea …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *