Alexa Unica Radio

“Un viaggio per toccare un’idea”, racconto di Mario Spallino

L’11 giugno alle 19 verrà trasmessa su Facebook l’intervista a Mario Spallino. Il racconto dei progetti Emergency Ong Onlus narrerà dell’esperienza trascorsa in Sudan. All’evento sarà presente la volontaria Miranda Corda.

C’è chi viaggia per conoscere e chi per divertirsi. Chi per vedere le meraviglie della natura e chi per lavorare. E poi c’è Un viaggio per toccare un’idea, il racconto di EMERGENCY che porterà il pubblico oltre le sponde del Mediterraneo, fino in Sudan. Qui gli ascoltatori potranno toccare con mano un’idea e vedere come è realizzata e come funziona. Un viaggio per toccare un’idea, racconto dei progetti EMERGENCY Ong Onlus in Sudan, si svilupperà in forma di intervista a Mario Spallino e sarà visibile online, nelle pagine Facebook de “Il Teatro di Emergency”, “Emergency Serrenti” e “Gruppo Emergency Cagliari” l’11 giugno alle ore 19. Sarà presente la volontaria Miranda Corda, una delle Referenti del neocostituito gruppo “Emergency Sud Sardegna”.

Attraverso le foto e i video di Elena Nebiolo, la voce di Mario Spallino accompagnerà il pubblico a Karthoum, dove EMERGENCY ha aperto il Centro Salam di eccellenza in cardiochirurgia, l’unico ospedale di cardiochirurgia totalmente gratuito in un’area abitata da oltre 300 milioni di persone. Fino ad ora nell’ospedale hanno operato pazienti provenienti da 28 paesi diversi in una regione segnata da decenni di conflitti. Inoltre, il Centro Salam è il primo ospedale dell’ANME (African Network of Medical Excellence – Rete sanitaria d’eccellenza in Africa) che ha l’obiettivo di costruire Centri medici di eccellenza per rafforzare i Sistemi sanitari del continente, creando una strategia comune di risposta ai problemi sanitari dell’area.

Il viaggio proseguirà, poi, verso Mayo, a circa 20 chilometri da Khartoum, dove vivono più di 300.000 profughi scappati dalla povertà e dalla guerra. Qui, nel Centro pediatrico di Mayo, EMERGENCY offre cure gratuite ai bambini fino ai 14 anni di età, un programma di assistenza prenatale e screening per la malnutrizione.

About Mattia Atzeni

Amo addentrarmi negli infiniti universi creati dal Cinema. Respiro agonismo seguendo e praticando vari sport. Amo la musica vintage e lo stile retrò.

Controlla anche

“RiVolti al mare”: raccontare le terre periferiche attraverso il cinema

Nuovo webinar nell’ambito del progetto “La Scuola allo schermo”, questa volta sul tema del cinema …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *