Alexa Unica Radio
pubblica amministrazione
pubblica amministrazione

Pubblica amministrazione: via libera alle nuove assunzioni

Via libera del Cdm al decreto legge per il reclutamento nella Pubblica amministrazione, con le assunzioni legate al Recovery plan.

 

Via libera del Cdm al decreto legge per il reclutamento nella Pubblica amministrazione, con le assunzioni legate al Recovery plan e con procedure semplificate per i concorsi. Per il ministro Renato Brunetta è stato messo in piedi “un meccanismo innovativo con standard internazionali, prevedendo delle apposite piattaforme di reclutamento. Avremo un portale con tutti i curriculum e attraverso questo portale verranno selezionati e poi messi a disposizione degli enti titolari dei progetti, perché possano sceglierli, contrattualizzare e farli lavorare con contratti a termine”.

In conferenza stampa il ministro della pubblica amministrazione ha aggiunto

 

 “Veniamo da 12 anni di blocco da turn over, il turn over ora riprenderà al 110% e in alcuni settori anche di più, come nella sanità. Abbiamo una Pa con dirigenza ingessata, con poca mobilità orizzontale e verticale. Abbiamo pensato che questa fosse la grande occasione per metterla in concorrenza con l’esterno”. Si è scelto di “reclutare dall’esterno alti livelli di dirigenza e che non ci fosse solo la progressione interna di carriera. Non abbiano nulla da temere i bravi funzionari e i dirigenti che già esistono nella Pa. Vogliamo che la dirigenza sia rafforzata nell’osmosi con l’esterno. Sarà un mercato efficiente, non chiuso: dovrà prevalere il merito. La remunerazione dovrà essere all’altezza del mercato”.

 

Sullo smart working

 

 “Abbiamo messo durante il lockdown in lavoro da remoto la quasi totalità, tranne la sanità e l’assistenza, ci siamo inventati il cosiddetto smart working, nel primo periodo di lockdown duro. Una volta superata quella fase abbiamo regolato lo smart working 50% e 50%. Uno o due mesi fa, con il piano di vaccinazione, il tetto del 50% è stato superato. Ho cancellato questo obbligo, che ora non c’è più, se non l’organizzazione dei singoli uffici decisa dai dirigenti, ma garantendo la soddisfazione dei cittadini”.

Le nuove norme: vanno dai contratti di apprendistato per la formazione dei giovani diplomati alle modalità per l’assunzione di tecnici e di figure specializzate che andranno sia nelle strutture della governance nel Piano sia a supporto degli enti locali. Previste le assunzioni per l’ufficio del processo e fasce di premialità per i dipendenti pubblici.

In totale entro il 2026, previste oltre 24mila assunzioni a termine

 

1000 a supporto degli enti locali “nella gestione delle procedure complesse”; 268 alla transizione digitale; 67 all’Agid; 16.500 all’ufficio del processo e 5.410 unità di personale amministrativo alla giustizia. Per 500 persone previste assunzioni a tempo determinato con concorso rapido, con un solo orale, per coordinare, attuare e controllare il Pnrr. 80 andranno alla Ragioneria e per “motivate esigenze” altri 300 potranno essere assunti per la governance del Recovery plan, portando il totale a 800.

I contratti a termine o di collaborazione per il Recovery Plan potranno essere chiusi in anticipo se gli obiettivi assegnati per la realizzazione del piano, non saranno raggiunti ogni anno. E’ stata infatti introdotta un’apposita clausola “che ne consente la risoluzione unilaterale”. I contratti potranno avere una durata di oltre “trentasei mesi”. Non oltre il 2026 e comprenderanno “gli obiettivi progettuali che devono essere raggiunti per la conferma dei contratti di lavoro e per il loro eventuale rinnovo”.

Portale al via entro l’estate. Il portale unico per il reclutamento della P.a. sarà avviato  entro l’estate per arrivare a pieno regime,  entro il 2023. Entro il 15 luglio sarà invece bandito un “concorso di idee rivolto a studenti o professionisti di grafica, design e arti visive che non abbiano compiuto 30 anni di età” per la scelta del logo.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Alessandra Massidda

Appassionata di Danze Etniche, studio e mi formo come insegnante. La fotografia è la mia seconda passione, fotografo e viaggio alla scoperta della mia terra, la Sardegna. La psicologia? la mia terza passione. Credo fortemente che l'arte in tutte le sue forme sia una terapia molto efficace. Dimenticavo , studio Beni Culturali e Spettacolo all'Università di Cagliari.

Controlla anche

istockphoto 1235601598 170667a

Smart working e riscaldamento, ecco quanto hanno consumato gli italiani

Questo inverno gli italiani hanno aumentato del 22% l’uso del riscaldamento domestico a causa dello smart …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *