Alexa Unica Radio
CANILI E RANDAGISMO
CANILI E RANDAGISMO

Randagismo : meno ingressi nei canili e più adozioni

Diffusi dal Ministero della Salute i dati sul randagismo 2020. Sono diminuiti gli ingressi nei canili sanitari e nei rifugi.


Il Ministero della Salute ha diffuso i dati sul randagismo 2020 trasmessi dalle Regioni e dalle Province autonome. Rispetto al 2019, sono diminuiti gli ingressi nei canili sanitari e nei rifugi. Per contro, sono aumentati i cani adottati e i gatti sterilizzati.

Le Regioni sono tenute ad adottare un programma di prevenzione del randagismo, ma i fondi per la lotta al randagismo non sono mai sufficienti a lenire questa grave piaga sociale

L’Oipa ha elaborato i dati in tabelle e istogrammi. Si registra nel 2020 però un aumento di 1.442 ingressi nei canili rifugio. Nel 2020, risultano 76.192 gli animali entrati nei canili sanitari e 42.665 nei rifugi. I cani adottati complessivamente sono 42.360 e i gatti sterilizzati 61.749.

Negli ultimi venti anni in Italia sono state emanate diverse norme per la tutela degli animali da affezione e la lotta al randagismo. Tuttavia l’attività ispettiva e il monitoraggio effettuati sul territorio hanno messo in evidenza molte criticità sull’applicazione delle disposizioni vigenti.


Massimo Comparotto, presidente dell’Oipa, sostiene: «Nonostante il lockdown, che ha significato un minor numero di banchetti informativi, manifestazioni e giornate formative, le nostre azioni a favore di cani e gatti in difficoltà sono cresciute. Nel complesso, abbiamo registrato una maggiore disponibilità delle persone e l’arrivo di sempre nuovi volontari nella nostra associazione ha reso possibile questo positivo bilancio».

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Chiara Carboni

Studentessa presso l'Università di Cagliari - Beni Culturali e Spettacolo. Appassionata di cinema, arte e musica. Ogni tanto mi piace immergermi nelle meraviglie della nostra Terra.

Controlla anche

puppy 750629 340

Boom di adozioni al canile di Arzachena, ora ospiti sono 40

La pandemia di coronavirus e l’isolamento forzato fa scattare il boom di adozioni dalla Penisola …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *