Alexa Unica Radio
transgender flag

Sport transgender: Florida vieta partecipazioni “extra genere”

 

“In Florida le femmine giocheranno sport femminili e i maschi maschili” dice Ron DeSantis sulla legge contro i transgender.

La Florida è l’ottavo stato americano che quest’anno ha approvato la stretta sui transgender negli sport. 

La legge arriva nel primo giorno del “Pride Month”, festeggiato dal presidente Joe Biden con un tweet. «Pride», orgoglio, «sta per coraggio, sta per giustizia e sta per amore. Ricordando le difficoltà che la comunità ha sopportato e celebrando coloro che si sono battuti per l’uguaglianza, impegniamoci a svolgere il lavoro che ancora resta da fare», ha twittato il presidente.

Non tutti però la pensano come lui. La nuova legge, da molti considerata incostituzionale, accende una discussione già controversa che si sta svolgendo a livello nazionale. Nel mentre gli Stati controllati dai repubblicani si muovono per limitare i diritti delle persone LGBTQ. La decisione potrebbe anche causare gravi conseguenze finanziarie alla Florida.

Il caso del Montana 

Le proposte nell’occhio del ciclone sono due, entrambe riguardanti la questione della transessualità e dei diritti connessi. Il Parlamento del Montana mise al vaglio una prima proposta di legge contro i transgender sulla questione del cambio di sesso nei minori di 18 anni. Nello specifico,  si vietava ai medici di iniziare trattamenti su soggetti minorenni, anche con il consenso dei genitori.

La seconda proposta di legge prevedeva che le donne transgender non potessero competere negli sport con donne cis. Nel sospendere i commenti per una proposta tanto indecente bisogna aggiungere che veniva suggerito anche di non far condividere lo stesso spogliatoio a donne cis e trans.

Naturalmente, l’approvazione di proposte di legge tanto discriminatorie ha scatenato le reazioni di diverse associazioni volte alla tutela dei giovani e di associazioni attive sul piano della comunità LBTQ+.

L’azione dell’ACLU si basa sull’interpretazione del presidente Joe Biden del titolo IX dell’ Education Amendment del 1972. Questo emendamento vietava atteggiamenti discriminatori basati sul sesso da parte di scuole finanziate pubblicamente.

Biden ha, infatti, rilasciato un ordine esecutivo in cui spiegava che venivano considerate discriminazioni basate sul sesso anche quelle che riguardavano la comunità LGBTQ. Nel seguente ordine specifica proprio che i ragazzi non debbano sentirsi esclusi da spogliatoi, bagni o sport.

Dopo le accese proteste, la proposta di legge riguardo il cambio di sesso tra i ragazzi minorenni non passò. Il parlamento ha però approvato in terza lettura la proposta riguardo lo sport nelle scuole. 

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Elisabetta Serra

Studentessa di Beni Culturali e Spettacolo presso l'Università di Cagliari.

Controlla anche

pesticidi

Divieto di pesticidi: la popolazione svizzera al voto

Referendum in Svizzera oggi, la popolazione è chiamata ad esprimersi su diversi temi, particolarmente sentita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *