Alexa Unica Radio
auto

Mobilità green, le richieste dei consumatori

La fotografia scattata nei viaggi in auto elettrica in Italia, Spagna, Portogallo e Belgio. I risultati sulla situazione italiana ed europea.

Altroconsumo ha condotto un viaggio per l’Europa analizzando i risultati dal nord al centro Italia, per fare il punto sui risultati della mobilità green. Il progetto, realizzato tra ottobre e gennaio è, finanziato dalla European Climate Foundation. Ha come obiettivo quello di capire quali sono oggi gli ostacoli alla mobilità elettrica in Italia, Spagna, Portogallo e Belgio. I percorsi effettuati hanno messo in luce alcuni aspetti da migliorare per sfruttare a pieno le potenzialità della mobilità a zero emissioni. Mostrano anche quelle che sono ancora le note dolenti per i possessori di auto alla spina: la ricarica.

Poche colonnine a ricarica rapida in città  

“Il tempo necessario per la ricarica elettrica, spesso è troppo lungo”: questa è la principale criticità nello Stivale, secondo l’Associazione. “Le colonnine di ricarica più comuni impiegano dalle 2 alle 6 volte in più per ricaricare l’auto rispetto alle colonnine ad alta potenza – spiegano – e queste ultime sono ancora troppo poche: solo il 7% circa delle colonnine hanno una potenza superiore ai 42 kW. C’è bisogno di più colonnine di ricarica rapida anche in città”. 

Per quanto riguarda le autostrade: “dovrebbero essere munite di colonnine per ricarica rapida elettrica, in ogni area di servizio”. Non che fosse una novità, dunque, la necessità di nuove infrastrutture, ma Altroconsumo sottolinea il bisogno di avere una potenza superiore ai 50 kW e possibilmente supportare anche le ricariche ultra-rapide a 150 kW, per permettere anche ricambio tra gli automobilisti e quindi postazioni sempre libere. Il rischio per chi si mette in viaggio infatti è di rimanere a secco anche optando per strade secondarie. “Nessuna zona deve essere tagliata fuori e non è accettabile che ci siano più di 50 km fra una colonnina e la successiva”. 

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Elisabetta Serra

Studentessa di Beni Culturali e Spettacolo presso l'Università di Cagliari.

Controlla anche

rally 2

Rally: Sardegna, poker di Tanak dopo le prime 4 prove

Il Rally Italia Sardegna inizia con un dominio assoluto di Ott Tanak, secondo il compagno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *