Alexa Unica Radio
materie prime
materie prime

AMIStaDeS: “Silent Wars”, Corso Materie Prime

AMIStaDeS: a partire dal 21 giugno lancerà un corso dedicato alle Materie Prime, dal titolo “Silent Wars: la lotta per le materie prime”

A partire dal 21 giugno, AMIStaDeS lancerà un corso dedicato alle Materie Prime, dal titolo “Silent Wars”. La lotta per le materie prime”. Nel corso verrà analizzata l’importanza di queste ultime a livello economico, geopolitico e internazionale.

Il corso si avvale della partecipazione di importanti docenti, quali  Philippe Chalmin e Yves Jégourel -. Rispettivamente presidente fondatore e direttore di CyclOpe. (il principale istituto di ricerca europeo sui mercati delle materie prime) -. Alessandro Giraudo – economista e autore del libro “Storie straordinarie delle materie prime -. Valerie Eve Plagnol – presidente del Cercle des Epargnants e Alto Consigliere delle finanze pubbliche francese. Salim Zitouni, Head of MENA, West Africa & Indian Subcontinent | White & Raw Sugar Trading. Bernard Attali, Presidente di Gouvernance & Valeurs (consulting) e Jean-François Di Meglio, Presidente (dal 2009) del Centre Asia.

Il percorso AMIStaDeS

Il percorso pensato da AMIStaDeS consente di integrare le conoscenze di politica internazionale, di geopolitica e di economia. Tutto grazie a uno dei meccanismi di pressione e di controllo del territorio più importanti al mondo. Lo scambio, l’estrazione e le rotte che consentono di acquisire velocità nella distribuzione delle Materie Prime. Un percorso ricco e pieno di sfaccettature.

Essenziali per lo sviluppo delle nostre società, infatti, le materie prime hanno portato alla nascita di imperi così come alimentato guerre sanguinose. Hanno attratto l’attenzione delle spie ma anche quelle dei contrabbandieri. Scienziati ed esploratori, mercanti e banchieri, spie e governanti. Tutti in lotta silenziosa per controllare il mercato delle materie prime dall’antichità fino ai nostri giorni. Questo il contenuto del modulo introduttivo del nostro corso, prima di andare a soffermarsi su alcune tematiche più specifiche.

I due moduli successivi analizzeranno metalli antichi e moderni. Partendo dall’Oro, le sue infinite contraddizioni e la sua importanza per la stabilità monetaria degli Stati. Passando per il Tungsteno, materiale che ha cambiato le sorti di numerose guerre e che è diventato di fondamentale importanza anche in tempo di pace. Per giungere infine a i nuovi metalli da cui ad oggi dipendiamo, come le terre rare che alimentano i nostri telefonini.

Dopo l’excursus

Dopo un excursus su Cereali e coloniali, per approfondire il legame tra materie prime e sovraconsumo e comprendere chi decide quanto costa il cibo che arriva continuamente sulle nostre tavole, dal modulo 5 si toccheranno argomenti fondamentali per capire le dinamiche geopolitiche del mondo contemporaneo, partendo dalla complicata relazione tra Ambiente ed Energia, la sostenibilità delle fonti rinnovabili e il c.d. diritto di inquinare. Dalla Geopolitica dell’Acqua e il suo paradosso di essere fonte di vita e ragione di guerra per gli attori che se ne vogliono appropriare, si passerà al modulo su Cotone, tessili e lana in cui scopriremo perché dipendono dal petrolio e che esiste un “contrabbando degli stracci”

Il modulo 8 ci guiderà attraverso le Antiche Vie del passato, rimaste fondamentali nel corso dei secoli e che attraverso un tortuoso viaggio ci permetteranno di arrivare ai giorni d’oggi e alla Nuova Via della Seta promossa dalla Cina, per poi analizzare i Grandi Attori nel mondo delle materie prime e il loro ruolo nella Finanza Internazionale che si sposta sempre più verso l’Asia.

Proprio per questo gli ultimi due moduli, infine, si soffermeranno sul ruolo di una superpotenza mondiale quale la Cina, tra monopoli di terre rare e suo scontro tecnologico con gli Stati Uniti, e sulle Future Frontiere delle materie prime, tra vecchi attori, nuovi conflitti, tra deserti e spazio extra-terrestre.

Corso unico nel panorama italiano, offrirà spunti nuovi nelle riflessioni economico-politiche, nuove possibilità di analisi geopolitiche e maggiore consapevolezza del mondo e degli obiettivi delle grandi potenze.

Una versione più avanzata del corso, tailor made per aziende, operatori economici e professionisti del settore, sarà invece disponibile a partire dall’autunno 2021.

Ad accompagnarvi in questo percorso, docenti qualificati e di alta caratura sia a livello nazionale che internazionale (short bio disponibili qui) e una tutor che fungerà da ponte tra studenti e docenti, in modo da rendere lo scambio più interattivo.

Iscrizione e costo

Scrivi a [email protected] per ricevere il modulo d’iscrizione e assicurarti un posto in aula. L’iscrizione s’intende perfezionata solo al pagamento della quota di iscrizione, che include la tessera associativa.

 
 
 

 

 

About Stefania Crobu

Studentessa di Beni culturali e spettacolo. Appassionata di arte, cinema, musica, sport e cucina.

Controlla anche

Biblioteca Scientifica Regionale, nuovo corso in FAD

La Biblioteca Scientifica Regionale organizza un corso di aggiornamento dal titolo ” Risorse per la Sanità”. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *