Alexa Unica Radio
BOSE - ATTACCO INFORMATICO
BOSE - ATTACCO INFORMATICO

Bose ha sventato un attacco ransomware senza pagare il riscatto

Azienda Bose è stata in grado di recuperare il controllo dei propri sistemi senza pagare alcun riscatto. Grazie ad una pronta risposta all’incidente e ad un’attenta analisi forense di quanto accaduto.

L’azienda Bose, specializzata nella produzione di apparecchi audio, è riuscita a risolvere il problema senza pagare alcun riscatto. L’attacco ransomware ha consentito ai cyber criminali di accedere ai dati personali di sei ex dipendenti della sede statunitense nel New Hampshire. L’azienda ha recuperato la piena funzionalità dei suoi sistemi compromessi contando solo sulle proprie forze e senza pagare alcun riscatto.

I tecnici di Bose si sarebbero accorti della violazione dati lo scorso 7 marzo e avrebbero immediatamente avviato un processo di risposta all’incidente. Risolto positivamente, tanto da essere riusciti a minimizzare l’impatto dell’attacco e a riprendere il controllo dei sistemi compromessi.


L’azienda ha ingaggiato esperti per monitorare il Dark Web alla ricerca di qualsiasi indicazione sui dati trapelati, collaborando anche con l’U.S. Federal Bureau of Investigation, l’FBI. 
I tecnici di Bose hanno riconfigurato i firewall esterni bloccando i siti malevoli. Sono state cambiate le credenziali di accesso a tutti gli account di servizio all’interno dell’azienda.

 
 
 

About Chiara Carboni

Studentessa presso l'Università di Cagliari - Beni Culturali e Spettacolo. Appassionata di cinema, arte e musica. Ogni tanto mi piace immergermi nelle meraviglie della nostra Terra.

Controlla anche

smartphone 1894723 1920

WhatsApp arrivano le chat senza smartphone

La funzionalità è da poco disponibile per gli utenti iscritti al programma beta: permette di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *