Alexa Unica Radio
d136406812b5a6dc25b2b606a51ea725 2
d136406812b5a6dc25b2b606a51ea725 2

Covid-19: dati insufficienti sull’uso di corticosteroidi inalatori

La taskforce COVID-19 dell’EMA (COVID-ETF)   sta avvisando gli operatori sanitari che attualmente non ci sono prove sufficienti che i corticosteroidi inalatori siano utili per le persone con COVID-19.

La task force non ha riscontrato rischi per la sicurezza dagli studi finora. Tuttavia non ha potuto escludere la possibilità di danni derivanti dall’uso di corticosteroidi inalatori in pazienti con COVID-19 che hanno livelli normali di ossigeno. Il consiglio segue una revisione delle prove attuali in mezzo al crescente interesse per i corticosteroidi inalatori (ad esempio budesonide, ciclesonide) per il trattamento di pazienti ambulatoriali con COVID-19.

Gli studi clinici

I corticosteroidi per via inalatoria sono generalmente usati per il trattamento di condizioni infiammatorie nel polmone: come l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Sono necessarie ulteriori prove dagli studi clinici per stabilire i benefici dei corticosteroidi inalatori nelle persone con covid.

Le prove attuali degli studi clinici supportano l’uso del desametasone. un corticosteroide sistemico, nei pazienti con COVID-19. Nel settembre 2020, sulla base di dati affidabili , l’ EMA ha approvato l’uso di desametasone orale o iniettabile in pazienti con COVID-19 che richiedono ossigenoterapia supplementare .

L’EMA continuerà a monitorare l’uso di medicinali per il trattamento o la prevenzione del covid al fine di fornire raccomandazioni aggiornate agli operatori sanitari nell’UE.

COVID-ETF è un gruppo che riunisce esperti provenienti da tutta la rete di regolamentazione dei medicinali europea per facilitare un’azione normativa rapida e coordinata su medicinali e vaccini per COVID-19.

Ramakrishnan S., Nicolau DV, Jr., Langford B., et al. Budesonide per via inalatoria nel trattamento del COVID-19 precoce (STOIC): uno studio di fase 2, in aperto, randomizzato e controllato. Lancet Respir Med, aprile 2021. doi:  https://doi.org/10.1016/S2213-2600(21)00160-0

Principle Collaborative Group, Yu L., Bafadhel M., et al. Budesonide per inalazione per covid in persone a più alto rischio di esiti avversi nella comunità: analisi ad interim dallo studio PRINCIPLE. MedRxiv. Aprile 2021. doi:  https://doi.org/10.1101/2021.04.10.21254672

Covis Pharma Group annuncia i migliori dati di sicurezza ed efficacia da uno studio di fase 3 COVID-19 controllato con placebo che utilizza corticosteroide inalatorio (ciclesonide). 15 aprile 2021.  www.investegate.co.uk/article.aspx?id=20210415120000H7401, accesso 11 maggio 2021.

About Stefania Crobu

Studentessa di Beni culturali e spettacolo. Appassionata di arte, cinema, musica, sport e cucina.

Controlla anche

terapia intensiva

Covid, anestesisti: “Oltre 90% pazienti in terapia intensiva non vaccinato”

“Maggior parte di età medio-alta ma anche qualche giovane, entrare in terapia intensiva significa avere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *