Alexa Unica Radio
cybersecurity

50 persone della cybersecurity italiana da seguire

Una prima mappa di 50 persone della cybersecurity italiana dalle personalità più in vista ma senza la pretesa di fare un elenco definitivo.

Si tratta di un work in progress. Anche perché nel campo della cybersecurity le classifiche basate sulla bravura sono impossibili.

L’Italia è un paese ricco di competenze, ma anche di creatività e spirito imprenditoriale. Anche nel campo della cybersecurity. Un po’ a digiuno di storia, forse, e con una limitata proiezione internazionale, ma è un paese dove “la cyber” non è più considerata un passatempo.

Ma seguendo criteri generali, in particolare “la capacità di costruire qualcosa che resta”, come imprese, enti, associazioni, e quello di “essere capace di modellare le idee, la cultura”, abbiamo lo stesso provato a costruire una sorta di Who’s Who della cybersecurity italiana. Per farlo si è valutato la visibilità delle persone considerate, la presenza a convegni internazionali, agli eventi accademici, la presenza a conferenze, le citazioni sui giornali, le interviste alla radio, in tv, ma abbiamo escluso i social tranne LinkedIn dove abbiamo chiesto che ne pensano quelli che nella cyber ci lavorano. Si è arrivati così a una prima lista di 50 persone del campo da seguire.

I primi in ordine alfabetico

1. Mario Domenico Anglani  (HackInBo); 2. Marco Balduzzi (Hacklab Bergamo, Trend Micro);3. Andrea Barisani (F-Secure); 4. Roberto Baldoni  (CIS, Cyberchallenge, Itasec, Vicedirettore DIS); 5. Francesca Bosco (CyberPeace Institute)
6. Danilo Bruschi (Statale Milano); 7. Laura Carpini  (MAECI); 8. Giuseppe Corasaniti (magistrato); 9. Stefano Chiccarelli  (Metro Olografix, Quantum Leap, Deloitte).

10. Raoul Chiesa (hacker);11. Nunzia Ciardi (Polizia Postale); 12. Michele Colajanni (Università di Bologna); 13. Mauro Conti (Università di Padova); 14. Paolo Dal Checco (Informatico forense); 15. Paolo Dal Cin (Accenture); 16. Gerardo Di Giacomo; 17. Luisa Franchina (Infrastrutture critiche); 18. Stefano Fratepietro (Tesla consulting); 19. Carola Frediani (giornalista).

20. Emanuele Gentili (Ts-Way); 21. Nicola Grandis (ASC27); 22. Corrado Giustozzi (AGID); 23. Vincenzo Iozzo (Crowdstrike); 24. Antonio Lyoi (Politecnico di Torino); 25. Luigi Mancini (Università Sapienza); 26. Luigi Martino (Univ Firenze, ISPI);27. Marco Mattiucci (Arma dei Carabinieri); 28. Stefano Mele (avvocato); 29. Andrea Monti (avvocato).

30. Giovanni Mellini (fondatore RomHack e Cybersaiyan); 31. Pierluigi Paganini (Blogger e Ceo CybHorus); 32. Paolo Prinetto (Cybersecurity National Lab – Cini); 33. Marco Ramilli (Ceo Yoroi); 34. Umberto Rapetto (ex generale GdF); 35. Yuri Rassega (Ciso Enel); 36. Luigi Rebuffi (ECSO); 37. Andrea Rigoni (Deloitte);
38. Fabio Rugge (ISPI, MAECI); 39. Pierangela Samarati (Università Milano).

40. Eugenio Santagata (Ceo, Cy4Gate, Telsy); 41. Romano Stasi (CertFin); 42. Nicola Sotira (Head of Cert Poste); 43. Maria Rosaria Taddeo (Università di Oxford); 44. Angelo Tofalo (deputato, già sottosegretario alla Difesa); 45. Francesco Talò; 46. Gianfranco Tonello (Tg-soft); 47. Gianluca Varisco (Google); 48. Giovanni Vigna (Università della California a Santa Barbara); 49. Stefano Zanero (prof associato, Politecnico Milano); 50. Giovanni Ziccardi (Università di Milano).

About Elisabetta Serra

Studentessa di Beni Culturali e Spettacolo presso l'Università di Cagliari.

Controlla anche

1ba51bce9caa8fdf31e44074c5210360 L

Attacchi informatici e Cybersecurity in epoca Covid

Gli attacchi informatici in epoca di Covid. La loro gravità è in costante aumento. Come …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *