Alexa Unica Radio

Turismo post pandemia, gli italiani scelgono aree rurali e borghi

Per cavalcare questa tendenza e sensibilizzare ulteriormente gli italiani ad un’idea di viaggio rispettosa dei territori, Airbnb e Touring club italiano uniscono le forze in un’attività di sensibilizzazione nei confronti di una cultura di viaggio slow. Sono 252 i borghi certificati Bandiera Arancione

 

È cominciato il conto alla rovescia degli italiani verso le ripartenze. La voglia di viaggio si accompagna ad un rinnovato senso di responsabilità, con una forte attenzione a mete diffuse: secondo i dati di Airbnb, la percentuale di notti prenotate in aree rurali e borghi italiani è cresciuta dal 21% del 2019 al 37% di quest’anno. Per cavalcare questa tendenza e sensibilizzare ulteriormente gli italiani ad un’idea di viaggio rispettosa dei territori, Airbnb, la piattaforma globale di viaggio, e Touring club italiano (Tci); uniscono le forze in un’attività di sensibilizzazione nei confronti di una cultura di viaggio slow, che vedrà come prima attività quella della valorizzazione dei 252 borghi italiani certificati con la Bandiera Arancione; lo storico riconoscimento di qualità turistico-ambientale conferito da Tci ai piccoli comuni dell’entroterra italiano che si distinguono per un’offerta di eccellenza; un’accoglienza di qualità e per una gestione sostenibile dell’ambiente.

La collaborazione mette a sistema Tci; una storica realtà che promuove i principi di un turismo etico; responsabile e sostenibile (con una particolare attenzione ai centri minori e alle aree interne; come dimostrato dall’iniziativa Bandiere Arancioni) e Airbnb; una piattaforma che diventa strumento di scoperta del territorio attraverso l’ospitalità in casa e le esperienze. L’obiettivo è far conoscere le potenzialità di Airbnb nei borghi italiani Bandiera Arancione; illustrando l’opportunità di condividere alloggi e offrire esperienze in piattaforma.

Infatti, attraverso lo strumento del seminario, in programma il 16 giugno; si alterneranno momenti verticali a sessioni laboratoriali di interazione; e verrà fornita una linea di assistenza dedicata ai partecipanti. Per i borghi Bandiera Arancione; verranno invitati proprietari di strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere italiani; fornitori di servizi turistici (es. guide turistiche, noleggio attrezzature sportive, ecc.), produttori locali ed artigiani e i rappresentanti delle amministrazioni comunali.

About Camilla Bruno

Nel 2014 mi sono diplomata in flauto traverso al Conservatorio, attualmente frequento la facoltà di Beni Culturali e Spettacolo, e dal 2018 insegno musica privatamente. Sono appassionata di cinema di musica e di arte. Oltre all’esperienza nella gestione social di realtà come il Cineclub FEDIC di Cagliari, negli ultimi anni ho approfondito i miei studi nel campo degli audiovisivi e del mercato dell’arte. Attualmente sono l'amministratrice del progetto di art management Visual Scout.

Controlla anche

DOAM diary

Diary of a Move (DOAM): i gesti durante il lockdown

Durante il lockdown della primavera 2020, oltre sessanta persone registrarono ogni giorno un movimento, creando …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *