Alexa Unica Radio
inclusion servizio civile
inclusion servizio civile

Servizio civile universale, al via le attività nell’isola

Prenderà il via l’attività degli operatori volontari idonei selezionati nei progetti del Servizio Civile Universale.

Domani, martedì 25 maggio 2021, prenderà il via l’attività degli operatori volontari idonei selezionati nei progetti del Servizio Civile Universale promossi dal CSV Sardegna Solidale (bando 2020). La data è stata confermata dal Dipartimento nazionale per il Servizio Civile Universale. In Sardegna sono 139 i giovani, in età compresa tra i 18 e i 28 anni che hanno partecipato e superato le selezioni per i 4 progetti compresi nel Programma “InclusiON”, saranno realizzati interamente da Sardegna Solidale in 152 sedi differenti, di cui 126 sedi proprie e 26 sedi di accoglienza individuate a Cagliari, Sassari e Nuoro. L’accreditamento di nuove sedi è stato sospeso dal Dipartimento SCU e sarà riaperto in futuro.

I progetti previsti sono: progetto n. 1 – Open Desk, 41 sedi di attuazione, 49 operatori volontari. Progetto n. 2 – Net in Action: 24 sedi di attuazione, 26 operatori volontari. Progetto n. 3 – You(th) 4 All, 30 sedi di attuazione, 32 operatori volontari. Progetto n. 4 – Give&Live, 30 sedi di attuazione, 32 operatori volontari.
Vanno ad aggiungersi i 4 operatori volontari selezionati per il progetto “Cagliari Città Solidale” inserito nel Programma sperimentale nazionale “Reti al servizio: pace, diritti e partecipazione”, il cui capofila è il CSV Lazio.
In ogni sede c’è un operatore (OLP) che garantisce il collegamento con il CSV ed è figura di riferimento per tutto ciò che attiene il servizio civile, il quale ha una durata di 12 mesi. Sono previste 25 ore di lavoro settimanali per 5 giorni la settimana (rimodulabili in 6 giorni, all’occorrenza).

La formazione

La formazione generale prevede 42 ore per ciascun progetto, da svolgere entro i 6 mesi dall’avvio del progetto, per un totale di 210 ore. Alla formazione specifica, invece, saranno dedicate 72 ore entro i primi tre mesi dall’avvio di ciascun progetto (totale: 360 ore). Entrambe le tipologie di formazione sono obbligatorie ma, vista la situazione epidemiologica in corso, è autorizzata la formazione a distanza. Anche per gli OLP è prevista una formazione specifica di 8 ore.
Gli operatori volontari sottoscriveranno un regolare contratto di servizio civile, con relativa copertura assicurativa. Sono previste due modalità di lavoro: sul campo, oppure mista, cioè sia sul campo che da remoto. Il termine dei progetti è fissato per il 24 maggio 2022.

About Alessandra Massidda

Appassionata di Danze Etniche, studio e mi formo come insegnante. La fotografia è la mia seconda passione, fotografo e viaggio alla scoperta della mia terra, la Sardegna. La psicologia? la mia terza passione. Credo fortemente che l'arte in tutte le sue forme sia una terapia molto efficace. Dimenticavo , studio Beni Culturali e Spettacolo all'Università di Cagliari.

Controlla anche

enrico pau

“L’ombra del fuoco”: dopo i roghi che hanno devastato la Sardegna

Il regista Enrico Pau con il documentario “L’ombra del fuoco” dà voce a chi ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *