Alexa Unica Radio
Franco Battiato

Franco Battiato, innovatore della musica italiana

Il Maestro aveva un luogo del cuore: un ristorante sul Naviglio a Milano

 

Franco Battiato, innovatore della musica italiana, come tutti noi aveva i suoi luoghi del cuore e aspetti peculiari del carattere che lo contradistinguevano. In particolare quando lasciava la sua Milo in Sicilia per raggiungere Milano, capoluogo lombardo, una tappa che non poteva mancare era un ristorante sul Naviglio. Qui incontrava i giornalisti in occasione dell’uscita degli album, per presentare un tour o un progetto. In principio manteneva un certo distacco, quando poi era certo d trovarsi tra amici e che fosse una bella compagnia, entrava in confidenza, infatti il momento più atteso era quello delle barzellette: Battiato era un eccelso raccontatore di storielle.

Tra le sue collaborazioni si ricorda quella con Milva scomparsa un mese fa, fu una delle muse del Maestro di Milo. Il loro sodalizio artistico è rappresentato da un brano simbolo “Alexanderplatz“. “Alexanderplatz“, una delle piazze più note dell’allora Berlino Est. Battiato raccontò la vita quotidiana nella Germania Orientale pre-caduta del muro. Questo per Milva fu un cavallo di battaglia, portato sui palchi di tutto il mondo. Inoltre per lei ha scritto: “Milva e dintorni” nel 1982, “Svegliando l’amante che dorme” nel 1989 e “Non conosco nessun Patrizio“.

Il Maestro ha scoperto il talento di Giovanni Caccamo, uno dei cantautori più apprezzati dal pubblico italiano. Lo volle con lui per aprire alcuni suoi concerti. L’incontro avvenne nel corso di un’estate in Sicilia, nel mese di agosto. Per spiegare al tempo Caccamo era uno studente di Architettura a Milano che continuava a coltivare il sogno di diventare cantautore. Tuttavia una serie di peripezie lo convinsero che quella non fosse la sua strada. Quell’estate, Giovanni tornò in Sicilia per qualche giorno di mare a Donnalucata ed una sua amica gli raccontò di come anche Franco Battiato si trovasse lì. Così con la sfrontatezza che solo i giovani sanno avere iniziò un vero e proprio pedinamento. Il giovane artista riuscì a consegnargli una busta che conteneva un cd con le sue canzoni e una lettera. Pochi mesi dopo lavoravano insieme, questa fu la svolta per la carriera di Caccamo.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

dinamo ko

Basket: Dinamo KO con Milano ma si gode un super Spissu

Sconfitta con l’onore delle armi dalla corazzata Milano, la Dinamo dà segni di ripresa che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *