Alexa Unica Radio
joao pedro
joao pedro

Cagliari-Fiorentina, una vittoria mercoledì per la salvezza matematica

Se il Cagliari batte la Viola e il Benevento non vince a Bergamo, è salvezza sicura

Il Cagliari si risveglia più tranquillo dopo la sfida di Benevento, piena di recriminazioni dei campani, dopo il rigore non assegnato per il contrasto Asamoah-Viola. Il presidente dei giallorossi Vigorito non è andato sul leggero ai microfoni di Sky, parlando di un complotto contro una squadra del sud. Il DS Foggia ha addirittura aggredito all’uscita dello stadio l’Arbitro VAR Mazzoleni. Comunque, indifferentemente dal fatto che fosse rigore o meno, è stato un Cagliari molto cinico. I rossoblù hanno tirato meno in porta rispetto al Benevento, ma con 5 tiri in porta hanno fatto 3 gol. Alla fine è stata una partita piena di agonismo e nervosismo, ma il Cagliari, bisogna dirlo, ha mantenuto il sangue freddo e ha portato a casa la vittoria.

Ora testa alla Fiorentina, che verrà ospitata dalla squadra di Semplici mercoledì alle 18:30 (su DAZN). La squadra di Beppe Iachini ha battuto la Lazio due giorni fa, ed è trascinata dal serbo Dusan Vlahovic, autore di 21 gol in campionato, al pari di Muriel e Lukaku. Un autentico golden boy della Serie A, che interessa a Milan e Roma. Una squadra ostica, in ripresa, ma con una tranquilla posizione di classifica. Infatti la Viola è a 38 punti, a +2 sul Cagliari, ed è automaticamente salva se il Benevento non batte l’Atalanta al Gewiss Stadium, anche in caso di sconfitta con i rossoblù. Per il Cagliari invece salvarsi mercoledì è comunque possibile: in primis bisogna battere la Fiorentina, e poi sperare che il Benevento non vinca. Dato che l’avversario del Benevento è estremamente proibitivo, una vittoria alla Sardegna Arena potrebbe portare a una quasi aritmetica salvezza.

Le formazioni

Cagliari (3-4-1-2):  Cragno; Ceppitelli, Godin, Carboni; Nandez, Marin, Deiola, Lykogiannis; Nainggolan; Joao Pedro, Pavoletti.

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta; Caceres, Pulgar, Amrabat, Bonaventura; Ribery, Vlahovic.

Il Cagliari potrebbe riconfermare la formazione schierata a Benevento con qualche, possibile, cambio. Difesa probabilmente a tre con Ceppitelli, Godin e Carboni per ora preferito a Rugani, ma è un ballottaggio aperto. Gli esterni sono gli intoccabili Nandez e Lykogiannis mentre come interno sono in lizza per un posto dal 1′ Duncan e Deiola. Nainggolan sulla trequarti, Joao Pedro e Pavoletti (per ora preferito a Simeone) come terminali offensivi.

La Fiorentina schiera un modulo simile a quello rossoblù. Difesa a tre con Milenkovic, Pezzella e Martinez Quarta. Dubbio Caceres: può essere impiegato anche come difensore, ma è più probabile che contro il Cagliari giochi esterno. Se gioca nella linea difensiva Martinez si siede in panchina e al suo posto giocherà Venuti. Dubbio Castrovilli/Bonaventura, con l’ex Milan leggermente favorito. In attacco Ribery, libero di muoversi su tutto il fronte offensivo, e Vlahovic.

 

 

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Francesco Zicconi

Nato a Sassari, studio Economia Manageriale e seguo il corso di Direzione e Creazione d'Impresa. Sono un grande appassionato di sport.

Controlla anche

pani

Il Pbread di Cagliari conquista i Tre Pani del Gambero rosso

Pane&Panettieri d’Italia 2022: il Pbread di Cagliari conquista i Tre Pani. Il panificio aperto da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *