Alexa Unica Radio

“Animas”: fuori il disco del duo Dettori-Moretti

Disponibile da oggi “Animas”, il nuovo disco il nuovo disco del duo composto dal cantautore sardo Beppe Dettori e dall’arpista e compositore italo elvetico Raoul Moretti tra folk, etno-rock e tradizione.

Animas. Ascolto riservato del disco.Le diverse anime di Beppe Dettori e Raoul Moretti si incontrano e si sostengono ancora in questo nuovo progetto discografico.

Da una parte la Sardegna, le sue tradizioni, il suo linguaggio e le sue parole. Dall’altra le corde dell’arpa di un artista con più case e origine italo elvetiche, in una terra di confine.

In “Animas” questo connubio prende una forma nuova e si arricchisce di amici e suoni. 11 brani in italiano, sardo, inserti in inglese, latino e dialetto lagheee, oltre a numerosi ospiti. Tra di essi Paolo Fresu, Franco Mussida, Davide Van de Sfroos, Gavino Murgia, Cordas e Cannas, Max Brigante, FantaFolk, Lorenzo Pierobon, Stefano Agostinelli, Daniela Pes, Tenores e Cuncordu di Orosei, Massimo Cossu, Massimino Canu, Andrea Pinna, Giovannino Porcheddu, Federico Canu, Flavio Ibba e Tenores di Bitti Remunnu ‘e Locu.

Ognuno di loro ha portato in questo progetto, oltre alla voce e al suono del proprio strumento, anche un’interconnesione fra generi. Si spazia tra folk, etno-rock, canzone d’autore, progressive, sperimentazione ed elettronica.
In “Animas” trova spazio anche la rivisitazione di un brano di Peter Gabriel tradotto in lingua sarda.

La nascita dell’album

L’album “Animas”, anticipato dal singolo “Sardus Pater”, è il naturale punto di arrivo della collaborazione sempre più intensa fra i due. Beppe Dettori, storica voce dei Tazenda e Raoul Moretti, arpista italo elvetico recente vincitore de “L’artista che non c’era”. I due artisti suonano insieme dal 2012 condividendo un percorso di evoluzione artistica e cambiamento personale. Questo li ha uniti in una forte amicizia ed una crescente sintonia musicale. Da questa sinergia è nato, nel 2019, il disco live “S’incantu e sas cordas” (Miglior album sardo dell’anno vincitore del Premio Archivio Mario Cervo) e nel 2020 “Incanto Rituale, omaggio a Maria Carta” (finalista alle Targhe Tenco, come migliori interpreti).

«L’album “Animas”, scritto a quattro mani , nasce da un continuo dialogo e stimolo sui temi musicali, gli arrangiamenti, le tematiche dei testi, la loro forma, rappresentano quello che noi siamo, risultando eterogeneo e non confinato in catalogazioni. Continuando a sperimentare un proficuo “scambio artistico” composto di interconnessioni tra generi come il folk, l’etno-rock e la canzone d’autore, il progressive, la sperimentazione e l’elettronica, l’album mantiene la nostra cifra stilistica tipica, basata su ricerca vocale, arpa elettrica con elettronica e chitarra, ma in più abbiamo avuto l’enorme privilegio di accogliere splendidi amici compagni di viaggio, fantastici musicisti sardi ed internazionali». Dettori e Moretti

About Mattia Atzeni

Amo addentrarmi negli infiniti universi creati dal Cinema. Respiro agonismo seguendo e praticando vari sport. Amo la musica vintage e lo stile retrò.

Controlla anche

World Music Festival in arrivo a Sassari

Ritorna il “World Music Festival”, l’atteso appuntamento organizzato dalla cooperativa Teatro e/o musica si sposta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.