Alexa Unica Radio
Hac Nuoro

Handball, L’HAC si congeda dalla Serie A con un pareggio

L’HAC pareggia 30-30 con la Santarelli Cingoli

Nel recupero dell’ottava giornata di campionato l’HAC pareggia con il fanalino di coda Cingoli. L’incontro, per quanto ininfluente per la classifica ha regalato emozioni, con il risultato in bilico dal primo all’ultimo minuto.
Trenta gol per parte che rappresentano un congedo dignitoso per entrambe le squadre: tra le marchigiane grande protagonista Danti che ha ingaggiato appassionati duelli con le nuoresi, tra le quali si è distinta Michela Notarianni che con i suoi 9 centri sale sul podio dei bomber della classifica generale in attesa dell’esito dei playoff scudetto.


Il primo tempo si gioca punto a punto: parte meglio Nuoro ispirata da Basolu e Satta ma Cingoli risponde colpo su colpo trovando il sorpasso grazie alle parate di Danti e al contributo di Torelli e Bartolucci, che spingono le marchigiane fino al +2 finale con cui si chiude il primo tempo. In questa fase Cingoli tocca il massimo vantaggio fino al + 4 ma deve fare i conti con la vena realizzativa di Notarianni che limita i danni.

Nuoro ha un approccio migliore ad inizio ripresa e con un parziale di 4-0 sorpassa e allunga sul +2, ma Cingoli resta in partita e rilancia riportandosi in vantaggio, contenendo i ritorni delle barbaricine che riescono ad impattare senza mai mettere la freccia. I gol più belli sono di Lenardon da una parte e Basolu dall’altra, autentici mix di tecnica e personalità, sul fronte difensivo la protagonista è ancora Danti che nega alla capitana dell’HAC il gol di un sorpasso che poteva essere decisivo.

L’ultimo minuto è per cuori forti con le due squadre che provano a sorpassarsi senza riuscirci: da una parte Sitzia nega il gol alle ospiti, dall’altra è il tempo a giocare contro Nuoro nell’ultimo contrattacco. Finisce 30-30 tra due compagini che nonostante il destino comune della retrocessione hanno onorato fino all’ultimo il loro impegno nella massima serie.

Le dichiarazioni di Mister Deiana

 “È stata una stagione difficile, le ragazze hanno dato tutto, nonostante i tanti problemi causati dagli infortuni e dal Covid che ci ha tenuto tanto tempo lontano dal campo. Sicuramente questo ci ha penalizzato, sono convinto che ci saremmo potuti giocare meglio le nostre carte, specie in alcuni scontri diretti. Il verdetto va accettato ma non siamo stati fortunati. Resta un’annata positiva dal punto di vista della valorizzazione delle giovani, vero fiore all’occhiello della nostra società da anni.”

Il tecnico nuorese ha parole d’oro anche per le giocatrici più esperte: “Sono felicissimo per la nostra capitana Silvia Basolu e per la sua prima convocazione in nazionale. Un riconoscimento meritato che tutti noi vogliamo dedicare a sua madre Patrizia, la nostra più grande tifosa che purtroppo ci ha lasciato. Ho trovato in Sandra Radovic una grande professionista, nonostante l’infortunio è rimasta con noi e ci ha dato una grossa mano a crescere. E infine Domanica Satta, giocatrice immensa e senza età che anche quest’anno ha dimostrato di poter ancora giocare ad altri livelli. A mio parere il ritiro può attendere”

HAC Nuoro-Santarelli Cingoli 30-30 (16-18 p.t.)
HAC: Basolu 5, Cester 3, Corrias, Filindeu, L. Firinu, B. Firinu 2, Fois, Madau 2, Mostoni 3, Notarianni 9, Onesti, Podda, Radovic, Rivetti, Satta 8, Sitzia. Allenatore: Deiana
Cingoli: S. Bartolucci 3, C. Bartolucci, Battenti, Cappelli, Ciattaglia 1, Cipolloni 2, Danti, Lenardon 6, Mariniello, Torelli 6, Velieri 4, Yudica 8. Allenatore: Analla

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Francesco Zicconi

Nato a Sassari, studio Economia Manageriale e seguo il corso di Direzione e Creazione d'Impresa. Sono un grande appassionato di sport.

Controlla anche

Salvatore Garau

Le opere che non esistono

Salvatore Garau, che ha fatto “dell’assenza una materia prima”, ha venduto una scultura invisibile per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *