Alexa Unica Radio
resize
resize

Tornano in classe 7,6 milioni di alunni

Da oggi quasi tutta Italia in giallo. Rientro a scuola, da oggi si riparte: almeno 7,6 milioni di studenti sono in classe

L’Italia in zona gialla

Da oggi quasi tutta l’Italia torna in zona gialla a parte Valle D’Aosta, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia sono in zona arancione e la Sardegna che resta rossa. Possibilità quindi di spostarsi liberamente tra Regioni in giallo e ripresa di diverse attività, soprattutto all’aperto. Cinema e spettacoli tornano ad essere consentiti al chiuso ma con i limiti di capienza fissati per le sale dai protocolli anti contagio. Aperti anche i musei nelle regioni gialle. Resta il coprifuoco alle 22 su tutto il territorio nazionale anche se il ministro della salute Speranza annuncia possibili modifiche dell’orario.

La possibilità del pranzo e la cena

In zona gialla da oggi sarà dunque possibile pranzare o cenare solo nei ristoranti che hanno la possibilità di avere i tavoli all’aperto. Dal primo giugno si mangia nei ristoranti con tavoli al chiuso solo a pranzo. In zona arancione viene invece mantenuta la sola possibilità di asporto, così come in quella rossa.

La scuola e le percentuali

La scuola: quasi tutti gli studenti tornano in classe. Oggi sono almeno 7,6 milioni gli alunni presenti in aula, l’89,5% del totale, anche se non mancano le incertezze sugli spazi e la capienza delle aule nei singoli istituti. Nelle scuole superiori (secondarie di secondo grado) la presenza è garantita in zona rossa dal 50% al 75%. In zona gialla e arancione dal 70% al 100%. Il presidente dell’Associazione presidi di Roma e Lazio, Mario Rusconi, spiega: “Ci vorranno alcuni giorni per sistemare il piano degli orari che in moltissimi istituti, nei primi giorni della settimana, non cambieranno affatto, rimanendo con una presenza al 50%. Proprio per avere il tempo di organizzare avevamo chiesto di riprendere la scuola in presenza dal 2 maggio. L’Ufficio scolastico ha comunque dato alcuni giorni di flessibilità”.

About Maria Francesca Canu

Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

Depressione post partum sintomi e cura

Depressione post partum: sintomi e cura

Get Widget La nascita di un bambino può suscitare una cascata di emozioni intense e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *