Janas
social

I minori e l’uso (consapevole) dei Social: qual è il ruolo degli adulti?

Giovedì 6 maggio ci sarà in diretta web un nuovo appuntamento con la Rubrica Dialoghi Penali del Centro Studi Borgogna, durante il quale verrà considerata qual è la responsabilità degli “adulti” riguardo l’uso improprio dei social network da parte dei minori.

L’evento prende il titolo di “I Minori e l’uso (consapevole) dei Social: qual è il ruolo dei genitori, della Scuola e delle Istituzioni?”. A moderare l’incontro sarà Fabrizio Ventimiglia, Avvocato Penalista, Presidente del CSB. Parteciperanno in qualità di relatori: Massimo Russo, Procuratore della Repubblica Italiana f.f Tribunale Minori di Palermo; Daria Braga, Direttore Fondazione Laureus Italia; Ciro Cascone, Procuratore della Repubblica Tribunale Minori di Milano; Don Alberto Torriani, Rettore Collegio San Carlo di Milano; Federica Zanella, Deputata della Repubblica Italiana.

Secondo i numeri diffusi dall’Osservatorio Indifese, il 68% dei ragazzi dichiara di aver assistito ad episodi di cyberbullismo, mentre ne è vittima il 61%. Questi dati fanno emergere una tendenza in costante crescita, le cui conseguenze possono essere, molto spesso, drammatiche.

Per far fronte a questi episodi è necessario che i minori beneficino di un’educazione, ma anche di un monitoraggio ed una guida sul corretto utilizzo del web e dei social network. Cosa che dovrebbe avvenire sia all’interno della sfera familiare, che all’interno nel contesto scolastico attraverso corsi ed iniziative.

L’incontro si terrà il 6 maggio, alle ore 17:00 e in diretta, sui canali Facebook (link)YouTube (link) del Centro Studi Borgogna. L’obiettivo è quello di analizzare la responsabilità ed il ruolo della famiglia, della scuola e delle Istituzioni nell’eduzione digitale del minore. Si tratta di un tema che risulta ancora più importante in questo periodo di Pandemia dove, causa restrizioni, i giovani si trovano più a vivere il mondo del web che il mondo reale.

Info sul Centro Studi Borgogna

Nata nel 2017 da un’idea di Fabrizio Ventimiglia, il Centro Studi Borgogna è una Associazione di Promozione Culturale che opera come un laboratorio giuridico e di idee per promuovere la cultura del diritto. Si ispira ai principi di etica, onestà e legalità, nell’ottica di contribuire al dibattito sulle principali questioni sensibili del nostro Paese.

Le attività proposte dal Centro Studi Borgogna si prefiggono diversi obiettivi: promuovere il confronto tra mondi diversi arrivando a trasformare le riflessioni comuni in proposte praticabili; perseguire le finalità di promozione sociale e culturale; contribuire alla formazione dei professionisti nelle discipline giuridiche; promuovere l’amicizia, la cultura, la solidarietà e l’etica sul territorio nazionale.

Al fine di perseguire tali obiettivi, l’Associazione Centro Studi Borgogna organizza conferenze, convegni e momenti formativi di varia natura; crea rapporti di collaborazione e sinergia con Università, Istituti di Ricerca e altri enti aventi finalità scientifiche; promuove la pubblicazione di documenti di approfondimento sui temi di diritto applicato; organizza eventi charity.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Ilaria Atzei

Ilaria Atzei
Mi chiamo Ilaria e frequento l'ultimo anno della triennale di Beni Culturali e Spettacolo dell'Università di Cagliari.

Controlla anche

euro, monete

Conti correnti: Cosa rischia chi ha troppi risparmi ‘fermi’ in banca

Gli istituti di credito stanno applicando modifiche unilaterali ai clienti con un eccesso di liquidità, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *