Alexa Unica Radio
foto 1001890 976x604
foto 1001890 976x604

Covid: sit-in negazionisti Cagliari slitta al pomeriggio

Appuntamento alle 15 in piazza Yenne per il “No paura Day”. I negazionisti entrano in azione a Cagliari, la polizia è intervenuta subito.

La spiegazione

“Chi è riuscito a condensare in poche parole il “Vangelo” del negazionisti è l’ultimo arrivato nel caravanserraglio di esternazioni – a volte deliranti – che animano il web. “Un complotto delle élites mondiali, nato con la complicità magari di qualche stato e ideato per colpire l’Occidente per creare il mondo di Satana”, questo infatti in sintesi, il pensiero espresso nelle parole di Don Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria. E sui social non mancano i sostenitori alle sue tesi ” Viva le voci fuori dal coro – scrive Michele – “Alla fine forse avrà avuto ragione lui – più che tanti virologi di fama mondiale. D’altra parte chi crede in Dio crede anche nell’esistenza dell’antiDio”, sostiene Carlo. 

Il virus non esiste

Ma è solo uno degli esempi, forse il più eclatante perchè arriva da un uomo di chiesa, tra i tanti che negano, non solo l’esistenza del virus, ma anche la sua pericolosità. Casi che si sommano e aumentano; partono dalle aggressioni agli autisti che nei bus e sui treni chiedono venga rispettato l’uso obbligatorio della mascherina, al negazionista che prende a calci l’ambulanza al grido: siete dei terroristi, a quello della tipologia più minimal che si rifiuta di indossare la mascherina perchè – a sua detta – fa più male del virus stesso .

Le casistiche

Un fronte No Mask che in alcuni casi ha il volto di movimenti estremisti di destra che trovano un’occasione per mescolarsi con i no vax, no mask, no covid. ” Sono spesso gruppi strutturati quelli che negano l’esistenza del virus e sono in grado di mobilitare cittadini in manifestazioni di piazza spesso non autorizzate. Niente mascherina – affermano – perchè è un bavaglio, o perchè fa ammalare: ci costringe a respirare la stessa anidride carbonica , ci manda in ipossia, raccoglie i batterie li concentra davanti al naso e alla bocca , esponendo a infezioni più pericolose del virus.

Le affermazioni

“C’è qualcosa certamente. Ma non esiste come Covid 19, non è ancora stato isolato – mi spiega in un messaggio su watsapp un cittadino che vive nell’entroterra e che vuole restare anonimo. Ho ricevuto uno studio scientifico dalla Svizzera . Non sottovaluto, ma le attenzioni si devono avere dalla nascita. L’importanza sono le micro polveri , presenti anche nei vaccini . Dovremmo guardare a cosa ha fatto la Russia: ha isolato subito i soggetti più deboli e ha lasciato circolare il virus che così si indebolisce. E poi – aggiunge – perchè non fanno autopsie: le morti sono causate al 90% da emboli e gli emboli – chiosa per confermare la sua tesi – sono provocate dalle polveri sottili. E finisce con : sia chiaro, non sto farneticando”!

Nel mentre a Cagliari

Slitta alle 15 la manifestazione “No Paura day” annunciata per le 11 di questa mattina da un gruppo di negazionisti nella centrale piazza Yenne di Cagliari. Ieri si erano registrati alcuni momenti di tensione per una decina persone che, senza l’uso di mascherine, hanno effettuato alcuni blitz prima in un supermercato della zona di Santa Gilla poi nel Parco di Monte Claro. La Polizia, intervenuta nei diversi posti, ha identificato i manifestanti che ora rischiano una multa per aver violato le norme anti-Covid. 

About Maria Francesca Canu

Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

Marco

Radio Smart: oggi Marco ci parla di Mad Men

I giovani ragazzi e ragazze del centro di quartiere “La Bottega dei Sogni” raccontano con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *