Alexa Unica Radio
image.jpgfdetail 558h720w1280pfhwa952e14 3
image.jpgfdetail 558h720w1280pfhwa952e14 3

Veronesi e Lagioia nel cartellone di Éntula

Non si ferma Éntula. Anche la IX edizione, che inizia ad aprile e andrà avanti per tutto l’anno fino a dicembre, è prevista in modalità ibrida

Francesca Casula

Tuttavia, sebbene inizi online, l’intenzione e l’auspicio sono quelli di concentrare il maggior numero di appuntamenti dal vivo nei mesi estivi; per beneficiare appieno delle peculiarità del festival. «Un anno fa, nessuno avrebbe scommesso che saremmo riusciti a fare il festival in presenza; eppure tutta l’estate abbiamo presidiato le piazze della Sardegna, rassegnandoci all’online solo in autunno», racconta Francesca Casula dell’associazione Lìberos.

I protagonisti

Protagonisti di Éntula 2021 una trentina di autori del panorama sardo, nazionale ed estero e i loro ultimi lavori; alcuni di recente pubblicazione e altri che vedranno la luce solo nei prossimi mesi. Grande attesa per Sandro Veronesi, due volte premio Strega, la pluripremiata Donatella Di Pietrantonio, il “Cacciatore di aquiloni” siriano Zeyn Joukhadar; il direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino Nicola Lagioia, Nadeesha Uyangoda da sempre impegnata sui temi di identità, razza e migrazioni e Viola Ardone, autrice del caso letterario “Il treno dei bambini”.

Le località

E sempre una trentina sono le località finora confermate nell’intenso viaggio di Éntula su e giù per le diverse località della Sardegna. L’obiettivo da un lato è quello di scoprire la ricchezza culturale e paesaggistica anche dei piccoli centri dell’isola , e dall’altro di costituire, attraverso il festival, un’ulteriore offerta turistica diffusa nei diversi territori: oltre alle ormai storiche Fonni, Fordongianus, Turri e Valledoria, ci saranno Cagliari, Macomer, Monteleone Rocca Doria, Nulvi, Nuoro, Oristano, Ploaghe, Porto Torres, Sarule, Sassari, Serri, l’Unione dei Comuni della Barbagia e Villanovaforru, più tre new entry, Baunei, Urzulei e Villagrande Strisaili. 

Il festival letterario

Il festival letterario non poteva che inaugurare questa edizione nella Giornata mondiale del libro. Il primo appuntamento è in programma infatti venerdì 23 aprile alle ore 18 in diretta streaming (pagina Facebook Éntula e canale Youtube Lìberos Sardegna), con un incontro speciale: cinque autori e autrici della Sardegna si ritrovano online, in attesa di incontrare i lettori dal vivo, per un ricco scambio di spunti e riflessioni su storie d’amore proibite e struggenti, passione per la vita e per l’astronomia di Margherita Hack, assassini della porta accanto, scontri e rassegnate riappacificazioni fra generazioni e storie di coraggio e abbandono al femminile. A dialogare con gli autori, la giornalista Paola Pilia. 

Novità editoriali

Si tratta di cinque novità editoriali, alcune delle quali giunte negli scaffali delle librerie proprio nei giorni scorsi: Ciro Auriemma racconterà del suo “Il vento ci porterà”, appena uscito per Edizioni Piemme, una storia di formazione di una donna e di un uomo e del loro amore ineluttabile eppure fortemente contrastato per l’appartenenza a ideali avversi; la scrittrice per ragazzi Roberta Balestrucci Fancellu condurrà alla scoperta della scienza moderna attraverso la graphic novel “Margherita Hack.

Il romanzo

In bicicletta tra le stelle” (BeccoGiallo), mescolando con abile ironia racconto biografico e divulgazione scientifica; di Roberto Delogu è “Blackout” (ed. Nutrimenti, uscito il 21 gennaio), un romanzo psicologico che ci porta per mano nelle carceri della Sardegna e nella mente di un assassino della porta accanto, mentre Alessandro De Roma presenta il suo “Nessuno resta solo” (ed. Einaudi), uscito appena una settimana fa: ci traghetterà nei contrasti generazionali e nel disprezzo di un padre borghese verso il figlio omosessuale, per arrivare a scoprire se è vero che nessuno resta solo.

Valeria Usala

La giovane Valeria Usala anticiperà qualche dettaglio del suo esordio letterario, “La rinnegata”, che uscirà nelle librerie il 26 aprile. Il suo romanzo, edito da Garzanti, racconta di Teresa, una donna rinnegata dal suo paese e perfino da chi l’ha messa al mondo, ed è una storia di coraggio e di rabbia, di abbandono e di amore negato.

L’appuntamento

L’appuntamento successivo di Éntula, sempre nella modalità streaming, è in programma il 28 aprile alle 19 con la presentazione del libro “L’italia nella rete. Ascesa, caduta e resurrezione della net economy” (Solferino) di Gianluca Dettori e Debora Ferrero in compagnia di Vittorio Pelligra e Marco De Guzzis, amministratore delegato di Sardex. 

About Maria Francesca Canu

Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

Ad Alghero il primo centro culturale di aggregazione teatrale

La nuova sede dello Spazio-T sarà un centro culturale Nato in seguito alla lunga esperienza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *