Janas
spiaggia sardegna

Sardegna: un’altra spiaggia che sarà a numero chiuso

Si moltiplicano nell’Isola le spiagge che saranno a numero chiuso durante l’estate. L’ultima in ordine di tempo sarà la spiaggia di Su Sirboni, nella marina di Gairo.

Una spiaggia bellissima, con la sua sabbia fine, l’acqua bassa adatta per tutte le età e i suoi celebri scogli rossi. La scelta è quella di tutelare questo piccolo litorale sulla costa nuorese. Sia dal punto di vista ambientale,che per la sua storia. Proprio lì negli anni ’60, nacque il primo complesso turistico sul mare della Sardegna. Il sindaco di Gairo, Sergio Lorrai, lavora per la predisposizione dell’ordinanza che introdurrà il numero chiuso a partire dal prossimo giugno.

“Dobbiamo essere pronti con il personale che regolamenterà gli accessi e si occuperà dei servizi – ha detto il primo cittadino – Contiamo di iniziare a giugno con gli ingressi contingentati, necessari per tutelare il nostro piccolo gioiello ma anche, in tempo di pandemia, per garantire che siano rispettate le distanze minime tra un ombrellone e l’altro. L’idea è quella di proseguire su questa linea anche nei prossimi anni così da tutelare la spiaggia e garantire i servizi”. Quanto al complesso turistico sul litorale, il sindaco spiega: “Stiamo lavorando all’ultimazione del Puc attraverso il quale riqualificare la struttura, che attualmente si sviluppa su 17mila metri cubi, rendendola più funzionale e meno impattante dal punto di vista ambientale. E’ una struttura storica che intendiamo valorizzare al meglio”. 

Altre spiagge a numero chiuso

La Pelosa

Dal 1 luglio al 30 settembre, la prenotazione è obbligatoria per accedere alla spiaggia di La Pelosa, a Stintino, a poca distanza da Porto Torres. Sulla spiaggia potranno starci massimo 1.500 persone al giorno. Inoltre, è previsto il pagamento di un ticket di 3,5 euro a persona per gli adulti, mentre i bambini fino a 12 anni di età entrano gratis.

Cala Goloritzé

Anche l’accesso a cala Goloritzé è a numero chiuso. Al massimo, potranno accedere 250 persone al giorno, cento in meno rispetto all’anno scorso. È previsto il pagamento di un ticket di 6 euro a persona.

Spiaggia di Tuerredda

Ci si sposta nella parte meridionale dell’isola: per ammirare un altro dei gioielli incastonati nella costa della Sardegna, ovvero la spiaggia di Tuerredda (una delle più belle spiagge della Sardegna del sud), c’è un limite massimo di 1.100 persone al giorno. È possibile prenotare il proprio posto negli stabilimenti balneari. Vicino alla spiaggia c’è un parcheggio a pagamento.

Spiagge di Baunei

In Ogliastra, per la precisione nella zona di Baunei, le spiagge a numero chiuso sono cinque:

  • Spiaggia di cala Biriola: massimo 300 persone e massimo 2 ore di permanenza;
  • Cala dei Gabbiani: massimo 350 persone e massimo 2 ore di permanenza;
  • Spiaggia centrale di Santa Maria Navarrese: massimo 1.300 persone;
  • Cala Sisine: massimo 1.600 persone;
  • Cala Mariolu: ticket di 1 euro per l’accesso, massimo 550 persone (al momento, la spiaggia è chiusa).

Spiagge di Villasimius

Infine, bisogna citare tre spiagge di Villasimius a numero chiuso:

  • Punta Molentis: massimo 500 persone;
  • Riu Trottu: massimo 150 persone;
  • Porto sa Ruxi: massimo 450 persone.

Per visitare queste spiagge, bisogna prevedere 10 euro a veicolo per il parcheggio, ticket di 1 euro per ogni passeggero, ticket di 3 euro per biciclette e pedoni.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Barbara Mancosu

Barbara Mancosu
Studentessa in Beni Culturali e Spettacolo

Controlla anche

bere

L’Idratazione alla base di una dieta equilibrata

Elisabetta Bernardi spiega come con una corretta idratazione possa far arrivare a una perdita di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *