Janas
matrimonio
matrimonio

I primi “Sì, lo voglio!” della Generazione Z sono alle porte

Iniziano a farsi largo i “Sì, lo voglio!” della Generazione Z, composta dai giovani nati a partire dal 1995.

Le coppie Z

Nonostante secondo il Libro Bianco del Matrimonio l’età media di chi si sposa in Italia è di 33,5 anni, molte coppie Z si sono già sposate o hanno iniziato a organizzare il loro grande giorno. Secondo un sondaggio lanciato a febbraio 2021 a più di 3.700 coppie con data di nozze prevista per il 2021 e senza posticipi dovuti al Covid-19, il mese preferito per le nozze, sia per gli Z che per i Millennials, è giugno.

Z e Millennials

Sia gli Z che i Millennials si conoscono in circostanze simili: nonostante quanto si possa pensare con l’avanzare del digitale, anche le generazioni più giovani incontrano i loro partner principalmente attraverso gli amici (42,8% gli Z e 41,6% i Millennials). Per i Millennials il luogo d’incontro principale è Facebook (40,6%), seguito dalle app di incontri (28,7%).

Il cambio generazionale

Il cambio generazionale è alle porte e questa naturale evoluzione si rispecchia anche nell’ambito dei matrimoni. Iniziamo ad assistere ai “Sì, lo voglio!” della Generazione Z, composta dai giovani nati a partire dal 1995 e che oggi hanno già 26 anni. Anche se, secondo il Libro Bianco del Matrimonio pubblicato da Matrimonio.com in collaborazione con Google ed ESADE Business School, l’età media di chi si sposa in Italia è di 33,5 anni, molte coppie Z si sono già sposate o hanno iniziato a organizzare il loro grande giorno.

Le prime differenze

C’è da sottolineare che, al momento, i cambiamenti non sono così evidenti in quanto parliamo ancora dell’età che fa da ponte tra i Millennials e gli Z, ma sicuramente iniziano già a farsi notare alcune differenze. 

Come si conoscono le coppie di oggi?

Secondo un sondaggio lanciato a febbraio 2021 da Matrimonio.com a più di 3.700 coppie con data di nozze prevista per il 2021, senza posticipi dovuti al Covid-19, sia i Millennials che gli Z si conoscono in circostanze simili: nonostante quanto si possa pensare con l’avanzare del digitale, anche le generazioni più giovani incontrano i loro partner principalmente attraverso gli amici (42,8% gli Z e 41.6% i Millennials), questo perché i loro circoli e la loro vita sociale sono ancora molto attivi.

La novità

Con sorpresa, è nettamente inferiore la percentuale di coppie che si conoscono in bar, discoteche o feste, luoghi di aggregazione per antonomasia (il 7,7% per gli Z e 8.9% i Millennials). Se ci concentriamo sulle coppie che si conoscono su Internet, per i Millennials il luogo d’incontro principale è Facebook (40,6%), seguito dalle app di incontri (28,7%). Nonostante anche per gli Z questi ultimi rappresentino uno spazio di conoscenza cruciale, Instagram si sta facendo moltissima strada tra di loro. Il 16,9% di loro dice di essersi incontrato su Instagram, mentre per i Millennials questo social network è Cupido solo nel 6,4% dei casi. Solo il 5,1% dichiara di essersi conosciuto grazie al proprio hobby o passatempo in entrambe le generazioni.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Maria Francesca Canu

Maria Francesca Canu
Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

autobus verde

Ambiente: “Millennials e Gen Z guideranno la rivoluzione”

Queste sono le conclusioni dell’indagine commissionata da FlixBus all’istituto di ricerca Squadrati: “Millennials e Generazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *