Janas
flag 21096 1920

Da oggi, in Israele non sarà più obbligatorio indossare la mascherina all’aperto

Da oggi, 18 aprile, in Israele non è più obbligatorio indossare la mascherina all’aperto. Rimane invece l’obbligo di indossare il dispositivo di protezione negli spazi al chiuso. Riaprono anche tutte le scuole.

L’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto da oggi svanisce in Israele. Il dispositivo di protezione dovrà però sempre essere portato con sè. Sarà infatti obbligatorio indossare la mascherina negli spazi chiusi.
A questo proposito, il professor Nachman Ash, dell’Università di Tel Aviv, afferma che “la grande sfida sarà quella di assicurare che le mascherine siano usate in spazi chiusi“.
Parallelamente alla revoca dell’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, Israele vede la riapertura completa dell’intero sistema scolastico. La decisione è stata presa nei giorni scorsi dal Ministero della Sanità in accordo con gli esperti.

Il grande successo di Israele è stato possibile grazie alla velocità e all’efficienza della campagna vaccinale. Il 57% della popolazione israeliana ha, infatti, già ricevuto almeno una dose di vaccino. La riuscita della campagna vaccinale israeliana era già visibile agli inizi di marzo. Difatti, al 7 marzo, si contavano quasi 5 milioni di israeliani vaccinati almeno con una dose e un numero di casi sotto controllo. Questo aveva portato alla riapertura di gran parte delle attività commerciali, compresi bar e ristoranti. Inoltre, già a marzo, era stato introdotto uno speciale Green Pass. Quest’ultimo certifica la doppia immunizzazione o la guarigione dal virus, che consente ai possessori di accedere a un maggior numero di attività rispetto a chi ancora lo deve ottenere.

Pare dunque che Israele si stia avvicinando sempre di più al ritorno alla normalità. Oltre all’abolizione dell’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, il governo israeliano guarda ancora avanti. Se tutto continuerà a procedere per il meglio, il Paese mediorientale riaprirà ai turisti vaccinati dal 23 maggio.
Il caso israeliano conferma l’importanza di una campagna vaccinale celere e partecipata.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Giulia Demuru

Giulia Demuru
Studentessa presso l'Università di Cagliari - Filosofia e teorie della comunicazione

Controlla anche

mascherine covid

Covid, ‘Da 15 maggio via quarantena per Paesi Ue’

Dal 15 maggio stop alla mini quarantena per le persone provenienti dai Paesi europei. Dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *