Janas
gavel
gavel

Hate Crimes: L’analisi del fenomeno attraverso la Restorative Justice

L’iniziativa Hate Crimes è organizzata dal Team delle Pratiche di giustizia riparativa del Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali

Il Team delle Pratiche di giustizia riparativa del Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali è lieto di invitarVi al WorkshopHate Crimes – L’analisi del fenomeno nella prospettiva della Restorative Justice e riflessioni sulla normativa Italiana”; in programma per sabato 17 aprile 2021 – ore 10.30/13.00.

Per Restorative Justice s’intende la Giustizia riparativa. La giustizia riparativa può essere intesa come un generale ripensamento del sistema penale, così come lo conosciamo. Si parla di “ripensamento” in quanto la giustizia riparativa mette in discussione; senza negarli; i presupposti del nostro sistema. Essa ha avuto il merito di rispondere a due interrogativi che hanno sempre accompagnato, senza sosta, il sistema delle pene; è possibile reagire al reato in modo non prettamente ritorsivo?

È possibile coinvolgere anche i soggetti direttamente implicati? La base per la ricostruzione di un nuovo sistema è stata; dunque, la critica mossa contro quello attuale. In breve, si può affermare che il sistema penale italiano sia eccessivamente spersonalizzante e tecnicistico. Posto questo, la giustizia riparativa è finalizzata ad offrire un’alternativa, un punto di vista diverso.

Il reato, nella sua nuova accezione, è inteso come conflitto tra esseri umani. È una lesione altrui e l’obiettivo è, quindi, quello di porre rimedio a tale lesione; attraverso la partecipazione attiva dei soggetti coinvolti alla commissione del delitto. Il fine ultimo è la ricerca di una soluzione; quantomeno, condivisa fra le parti. Tale ultima caratteristica conferma il fulcro della giustizia riparativa: un sistema partecipativo e inclusivo.

L’evento online si svolgerà nella piattaforma Cisco Webex; e sarà possibile partecipare attraverso il seguente linkhttps://italia-dmz.my.webex.com/italia-dmz.my it/j.php?MTID=m8cb0a9c21a03aa169e6f9b45cc18aa77

Numero riunione: 163 441 9074 Password: 2GndTDDNn32 (24638336 da telefoni e sistemi video).

La partecipazione all’evento Hate Crimes è gratuita. Verrà rilasciato attestato di partecipazione su richiesta della persona interessata; inviando e-mail all’indirizzo [email protected].

L’evento è accreditato presso il Consiglio dell’Ordine Forense di Sassari.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Camilla Bruno

Camilla Bruno
Nel 2014 mi sono diplomata in flauto traverso al Conservatorio, attualmente frequento la facoltà di Beni Culturali e Spettacolo, e dal 2018 insegno musica privatamente. Sono appassionata di cinema di musica e di arte. Oltre all’esperienza nella gestione social di realtà come il Cineclub FEDIC di Cagliari, negli ultimi anni ho approfondito i miei studi nel campo degli audiovisivi e del mercato dell’arte. Attualmente sono l'amministratrice del progetto di art management Visual Scout.

Controlla anche

insegnante

Oggi alle 18:00 un webinar gratuito sulla ‘Public History’

L’Associazione Italiana di Public History (AIPH) promuove fino al prossimo giugno una serie di incontri …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *