Janas
vaccino
vaccino

AstraZeneca, Minelli: “Con dose più bassa vaccino più sicuro”

Oltre a generare meno eventi avversi, consentirebbe al doppio dei cittadini di essere immunizzati. Sul vaccino Johnson & Johnson: “Stop fuori luogo, Ue subisce scelte Usa”

 

“Risulta che, negli studi di fase III, in alcuni soggetti sottoposti al vaccino Astrazeneca, siano stati osservati effetti collaterali decisamente più lievi o del tutto assenti; dopo una accidentale somministrazione di dose più basse di vaccino. In questo senso, c’è chi ha supposto che, a fronte di dosi più basse di vaccino, si attivino risposte immunologiche più contenute; per questo, non in grado di evocare reazioni infiammatore significative dalle quali potrebbe scaturire la produzione di anticorpi anti-Fattore Piastrinico 4; a loro volta capaci di innescare la reazione trombotica”. Lo spiega l’immunologo Mauro Minelli; responsabile per il Sud della Fondazione italiana di Medicina personalizzata, che avanza questa proposta per rilanciare la campagna di vaccinazione.

Per quanto riguarda, invece, il vaccino Johnson&Johnson, dice l’immunologo Minelli all’Ankronos Salute, “l’interruzione del tutto inattesa e fuori luogo dell’indispensabile supporto del vaccino fornito dall’atteso J&J; oltre a minare profondamente le certezze che tutti noi avevamo riposto nel piano di immunizzazione di massa, evidenzia in maniera chiara una sostanziale debolezza della rappresentanza politica europea che; senza una ragione logicamente accettabile, si allinea pedissequamente alle decisioni americane“.

“Per 6 reazioni trombotiche, una sola delle quali fatale, registrate in donne di età compresa fra i 18 e i 45 anni dopo somministrazione di vaccino Johnson & Johnson negli Stati Uniti, dove erano già state vaccinate oltre sei milioni di persone (percentuale di rischio pari allo 0,000001%); l’Europa decide di ‘copiare’ le scelte del governo statunitense inibendo di fatto l’utilizzo delle dosi che intanto erano arrivate nel continente”;aggiunge l’immunologo.

“Appare evidente come queste scelte, oltre a compromettere significativamente l’efficacia del piano vaccinale – conclude; con il suo importante carico di attese positive; alterino ancor di più il già precario equilibrio tra cittadini sfiduciati e istituzione in affanno decisionale”.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Camilla Bruno

Nel 2014 mi sono diplomata in flauto traverso al Conservatorio, attualmente frequento la facoltà di Beni Culturali e Spettacolo, e dal 2018 insegno musica privatamente. Sono appassionata di cinema di musica e di arte. Oltre all’esperienza nella gestione social di realtà come il Cineclub FEDIC di Cagliari, negli ultimi anni ho approfondito i miei studi nel campo degli audiovisivi e del mercato dell’arte. Attualmente sono l'amministratrice del progetto di art management Visual Scout.

Controlla anche

USA: maggiori libertà a chi è pienamente vaccinato

Niente più mascherine e distanziamento sociale per chi è vaccinato. Le città USA vanno verso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *