Alexa Unica Radio
Bike
Bike

Stili di vita degli italiani sostenibili, la ricerca di Bluenergy Group

Secondo una ricerca condotta da SWG per Bluenergy Group, l’86% degli italiani si dichiara preoccupato per il riscaldamento globale e 8 italiani su 10 riconoscono l’importanza del contributo dei singoli per la tutela dell’ambiente

Gli italiani che praticano la sostenibilità quotidiana vanno incontro a sensazioni positive e il 56% prova soddisfazione. E’ quanto emerge da una ricerca realizzata da Swg per Bluenergy Group, azienda nel Nord Italia per la fornitura di luce, gas e servizi, che in vista della Giornata della Terra del prossimo 22 aprile; ha voluto indagare come e quanto gli italiani vivano la propria quotidianità in modo sostenibile. L’indagine condotta nel mese di marzo di quest’anno rileva una crescente consapevolezza e impegno sul tema della tutela ambientale, ma coinvolge solo una parte minoritaria di cittadini: il 20% degli intervistati pensa che le persone si impegnino veramente per tutelare ambiente e natura (il 14% nel 2020), mentre è interessante notare che il dato sale al 33% nel cluster dei 35-44enni.

La percezione dei rispondenti riguardo al maggiore impegno delle persone verso la tutela dell’ambiente nei comportamenti quotidiani, se comparata a 10 anni fa; è aumentata: lo pensa il 77% dei coinvolti, con un picco dell’84% tra i laureati. Inoltre, l’81% pensa che il singolo individuo sia in grado di contribuire alla salvaguardia dell’ambiente attraverso azioni quotidiane. La preoccupazione per il riscaldamento globale è forte, come indicato dall’86% degli intervistati (in aumento di 6 punti percentuali dal 2018) e dal 96% degli studenti.

Per 3 italiani su 4 non c’è allarmismo su questi temi. È importante sottolineare come questa attenzione sia maggiore da parte di chi probabilmente dovrà gestire le conseguenze di questi problemi nel futuro: la quota di chi pensa non ci sia allarmismo (76%); è particolarmente alta tra gli studenti (87%). Mentre la percentuale di quelli convinti che l’allarmismo sia esagerato (24%); è più accentuata tra chi ha tra i 35 e 44 anni (35%). Tutelare l’ambiente è una necessità così impellente che il 54% antepone; in termini di importanza; il miglioramento delle condizioni ambientali alla crescita dell’occupazione.

La salvaguardia dell’ambiente è una necessità soprattutto per giovani (76% tra i 18 e i 24 anni) e anziani (69% tra gli over 64). Anche l’aspetto emozionale rappresenta un elemento importante per coloro interessati a questa tematica, chi pratica quotidianamente la sostenibilità; infatti;va incontro a sensazioni positive: queste abitudini provocano soddisfazione personale a più della metà dei cittadini (56%); a seguire fiducia (28%); e orgoglio (28%).

 

 

 

 

 

About Camilla Bruno

Nel 2014 mi sono diplomata in flauto traverso al Conservatorio, attualmente frequento la facoltà di Beni Culturali e Spettacolo, e dal 2018 insegno musica privatamente. Sono appassionata di cinema di musica e di arte. Oltre all’esperienza nella gestione social di realtà come il Cineclub FEDIC di Cagliari, negli ultimi anni ho approfondito i miei studi nel campo degli audiovisivi e del mercato dell’arte. Attualmente sono l'amministratrice del progetto di art management Visual Scout.

Controlla anche

Girotonno di Carloforte

Prestigioso riconoscimento per il Girotonno di Carloforte

Bollino internazionale “Evento sostenibile Iso 20121” Girotonno di Carloforte   Il Girotonno di Carloforte è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *