Janas
diabete 48021
diabete 48021

Pandemia diabete: è emergenza I pazienti non possono più aspettare

Non dimentichiamo le storie degli ammalati e i loro bisogni di cura, diamo al medico la possibilità di prescrivere i farmaci innovativi.

La pandemia e la malattie croniche

La pandemia da Covid-19 non deve fare dimenticare l’esistenza di malattie croniche; come ad esempio il diabete il cui impatto sulla salute del paziente e sul piano sociale è devastante. Il paziente con diabete è ad altissimo rischio. E i dati parlano chiaro.

Le persone affette da questa malattia

Ogni 7 minuti una persona con diabete ha un attacco cardiaco; invece ogni 30 minuti una persona affetta da questa malattia ha un ictusogni 90 minuti una persona subisce una mutazione a causa di questa patologia; ogni 3 ore una persona con diabete entra in dialisiil 15% delle persone ha coronaropatia; il 38% delle persone con diabete ha insufficienza renale (può portare alla dialisi), il 22% delle persone ha retinopatia, il 3% delle persone con diabete ha problemi agli arti inferiori e piedi.

Altri dati


Altri dati che fanno riflettere. Il 50% di pazienti affetti da questo disturbo di Tipo 2 viene vista quasi esclusivamente dai Centri specialisti; un altro 50% non viene seguito mai dallo specialistaE’ di 7- 8 anni la riduzione di aspettativa di vita nella persona con diabete non in controllo glicemico, il 60% almeno della mortalità per malattie cardiovascolari è associata al diabete.

I farmaci dati

Se i farmaci SGLT2, secondo lo studio EMPAREG condotto su 7.020 pazienti ad elevato rischio cardiovascolare con diabete di Tipo 2, ha mostrato una riduzione del 38% della mortalità cardiovascolare; del 32% della mortalità per tutte le cause, del 35% le ospedalizzazioni per scompenso (Repor Arno 2019); a fronte di queste evidenze, al medico di medicina generale non viene data la possibilità di prescrivere queste terapie e anche rapidamente. L’impatto è devastante considerando che la diagnosi arriva quando ormai il 50% delle batacellule è già danneggiata e che dal momento della diagnosi all’utilizzo delle prime terapie, all’utilizzo delle sulfaniluree e quando il paziente inviato allo specialista passano degli anni e la malattia progredisce e subentrano le complicanze.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Maria Francesca Canu

Maria Francesca Canu
Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

Covid, l’epidemiologa: “contagi anche dopo vaccino”

L’epidemiologa Stefania Salmaso tiene alta l’attenzione: “Chi è vaccinato può, teoricamente, trasmettere l’infezione. Il vaccino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *