Janas
in libreria volume cent'anni fa arrivò Lawrance

Libro: ‘Cent’anni fa arrivò Lawrence’

Approda in libreria il volume : “Cent’anni fa arrivò Lawrence”. Nel gennaio del 1921 lo scrittore e viaggiatore inglese David Herbert Lawrence sbarca in Sardegna in compagnia di sua moglie Frieda.

In libreria dall’8 aprile “Cent’anni fa arrivò Lawrence” (ed. Il Maestrale) curato da Rossana Copez e Giovanni Follesa. Il volume, disponibile nelle due versioni cartacea e in formato elettronico per le piattaforme e-book, è curato da Rossana Copez e Giovanni Follesa.

Il libro

A cent’anni dal passaggio di Lawrence in Sardegna, il libro rappresenta un’occasione per sollecitare gli intellettuali a tracciare una visione prospettica e critica, utile per la crescita sostenibile, culturale e sociale di questa terra. «È giunto il momento – scrivono i curatori – di interrogarsi per riappropriarci del nostro più autentico sentire. Per esaminare le diverse prospettive socio-storiche-culturali i curatori hanno coinvolto diverse personalità del panorama culturale sardo».

Il parterre è composto da nomi di assoluta importanza: Sonia Borsato, Cristina Caboni, Giovanni Fancello, Antioco Floris, Gianluca Floris, Marcello Fois, Nicola Lecca, Davide Mariani, Luciano Marrocu, Maria Paola Masala, Francesca Mulas Fiori, Giorgio Pellegrini. Le loro voci offrono un contributo sulle tematiche che riguardano la Sardegna, in particolare quella odierna, che pare muoversi faticosamente senza una rotta chiara e condivisa. Unico fil rouge è lo stesso David Herbert Lawrence che ispira le riflessioni raccolte. Il lavoro, nella versione e-book, è corredato e impreziosito da un viaggio fotografico firmato dall’artista Luca Spano.

Premessa

Facciamo un passo indietro. Nel gennaio del 1921 lo scrittore e viaggiatore inglese David Herbert Lawrence sbarca in Sardegna in compagnia di sua moglie Frieda. Da quell’esperienza fulminea ma intensa nasce il celebre “Sea and Sardinia”. La letteratura del Novecento, in generale, descrive il viaggio come una vana ricerca di un senso della vita dell’uomo. La ribellione di Lawrence si riscontra nel suo continuo vagheggiare il ritorno ad un’esistenza in piena armonia con la natura, per poter trovare l’autentica essenza di una vita degna di essere vissuta.

Ma che Sardegna ha trovato Lawrence? Il primo dato è legato al censimento di quell’anno, dal quale emerge che “la popolazione agricola è in forte diminuzione rispetto all’incremento della popolazione. L’impatto tra agricoltura e industria si accompagnava ad una progressiva concentrazione della proprietà”.

La Grande Guerra e l’influenza pandemica detta Spagnola, fanno da sfondo al Viaggio di Lawrence e di sua moglie. A distanza di cento anni dal viaggio di Lawrence, generatore di profonde riflessioni, gli interrogativi ai quali dare risposta sono ancora diversi. Abbiamo ancora bisogno di qualcuno che ci guardi dall’esterno? Chi vorremmo che ci guardasse? In molti ci osservano, ma chi davvero potrebbe avere una visione utile? Dove per utile si intende uno sguardo rispettoso, non strumentale e non ispirato da un intento predatorio?

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Barbara Mancosu

Studentessa in Beni Culturali e Spettacolo

Controlla anche

pescatore

Riverrun: Il villaggio dei pescatori di Giorgino dal 6 maggio in libreria

Da giovedì 6 maggio, il nuovo progetto di Riverrun porterà in libreria una guida al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *