Janas
isola di Runnymede

Regno Unito: in vendita l’isolotto dove fu firmata la Magna Carta

Si tratta della minuscola isola, dove Re Giovanni d’Inghilterra firmò nel 1215 la Magna Carta. Ora l’isolotto è in vendita a poco meno di sei milioni di dollari.

Si tratta della minuscola isola di Runnymede, poco distante dal Castello di Windsor dove Re Giovanni d’Inghilterra (passato alla storia come “Senza terra”) firmò nel 1215 la Magna Carta. Ora l’isolotto è in vendita a poco meno di sei milioni di dollari, e per questo è stato affidato a Sotheby’s International.

Tuttavia, sarebbe un peccato vederla trasformata in qualcosa che cancellerebbe un pezzo importante della storia della vecchia Inghilterra. Una terra dal fascino antico, il luogo dove il sovrano britannico e i venticinque baroni ribelli, che si erano raccolti a Runnymede per protesta, si incontrarono. Qui siglarono uno dei documenti più importanti per il progresso della storia, protetti da una cinta di alberi di noce per tenere lontano i nemici.

Quei documenti sono conservati nella Charter Room, una delle stanze della dimora vittoriana costruita più tardi sull’isola da George Simon Harcourt, Esq. Lord of the Manor e sceriffo della contea nel 1834. Tra i nomi rappresentati c’è anche quello di Richard de Montfichet, proprietario all’epoca dell’isola. Essa faceva una volta parte del maniero di Wraysbury insieme alla vicina Ankerwyke. Quest’ultimo è il sito dove si trova il famoso tasso di 2.000 anni dove si dice Enrico VIII fosse solito incontrare Anna Bolena prima di sposarla.

Il simbolo dietro alla Magna Carta

Che cosa accade alle antiche tradizioni inglesi in cui cerimoniali, usanze e residenze hanno attraversato i secoli senza perdere nulla della loro patina di storie e leggende? In questo imperturbabile scorrere del tempo si è aperta una falla, perché un pezzo di storia importante del Regno rischia di andare in vendita.

Infatti, la Magna Carta è un documento scritto in latino in cui furono sanciti otto secoli fa una serie di limiti al potere del sovrano inglese. Per cui il 15 giugno del 1215 un gruppo di potenti baroni del Regno d’Inghilterra obbligò re Giovanni a concederla. Tra le altre cose, da quel momento il re non avrebbe più potuto imprigionare gli aristocratici senza prima un processo con una giuria di loro pari. Da allora è cresciuto un vero e proprio “mitodella Magna Carta Libertatum. Tale mito ha fatto, nei secoli, un elemento fondante del moderno stato di diritto e, addirittura, della stessa democrazia.

About Ilaria Atzei

Ilaria Atzei
Mi chiamo Ilaria e frequento l'ultimo anno della triennale di Beni Culturali e Spettacolo dell'Università di Cagliari.

Controlla anche

airport 690556 340

Il Regno Unito si blinda: multa di 5mila sterline per viaggi non giustificati

Vietato viaggiare oltre confine senza un motivo valido. Pena una multa di 5mila sterline. Il Regno Unito, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *