Janas
istockphoto 462637395 170667a
istockphoto 462637395 170667a

Extra Museo. L’arte fuori dai musei civici

“Extra Museo. L’arte fuori dai Musei Civici” è il nuovo format ideato dai Musei Civici di Cagliari, che scelgono di uscire dalle sale espositive per utilizzare la città come luogo privilegiato per sopperire, nonostante le chiusure dei luoghi della cultura determinate dall’avvento della pandemia da COVID – 19, all’esigenza di garantire un’offerta culturale e artistica di qualità.

Così, l’Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Verde Pubblico attraverso i Musei Civici – ha lavorato sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria nel marzo del 2020; implementando l’offerta culturale sul web (social network, canale YouTube e sito ufficiale); ma ora, approfittando del tempo mite, intende estendere la possibilità di fruizione anche all’esterno. Da qui l’idea di coinvolgere il pubblico in attività nei Giardini Pubblici, nel Giardino “Sotto le mura”, in Piazza Palazzo e per le vie di Cagliari; nel pieno rispetto delle regole necessarie a superare il difficile momento che siamo chiamati a vivere.

Per le vie della Città

Una serie di 11 manifesti 6X3 hanno “invaso” Cagliari. Vi sono raffigurati alcuni dei capolavori che compongono la collezione Ugo, una tra le raccolte pubbliche più complete in Italia di Arte contemporanea, nazionale e internazionale, compresa tra gli anni ’60 e ’70. I manifesti vogliono suscitare, a distanza di 45 anni dalla sua prima esposizione; le stesse curiosità, domande e l’ammirazione che si ebbero all’indomani della sua apertura al pubblico. Affiancate alle riproduzioni fotografiche delle opere di Nicola Castangia, si trovano i titoli di alcuni articoli pubblicati sulle principali testate nazionali dell’epoca.

Questa “mostra a cielo aperto” ai musei civici ci riporta a quella temperie culturale animata; e accesa da una non velata polemica per l’importante traguardo raggiunto dal capoluogo sardo. “Oggi il museo (non sta a me dirlo, ma la circostanza me lo impone) è degno di chiunque” con questa frase l’allora direttore della Galleria Comunale d’Arte, Ugo Ugo; segnava idealmente la nascita della Collezione d’arte contemporanea, che oggi per acclamazione porta il suo nome. Dopo una serie di vicissitudini che l’hanno vista prima conservata nei caveaux (all’arrivo della donazione Ingrao), poi esposta in sezioni al Palazzo di Città; e infine temporaneamente esposta in una Sala dedicata del museo, attualmente la raccolta trova una sua ideale collocazione negli spazi della Passeggiata Coperta.

Giardini Pubblici

La Galleria Comunale d’Arte ospitata all’interno dei bellissimi Giardini Pubblici resta chiusa così come da disposizioni ministeriali per la prevenzione del COVID – 19; ed ecco che ogni giorno sarà possibile seguire una visita guidata in presenza, guidata da una storica dell’arte, proprio nel parco ottocentesco. Previa prenotazione, i visitatori potranno ammirare le sculture presenti nei Giardini Pubblici, ascoltare la storia del Parco, dell’edificio della Galleria e delle vicine grotte, nonché vedere alcuni tra i capolavori delle collezioni Sarda e Ingrao, conservati all’interno del museo, attraverso riproduzioni fedeli, collocate all’esterno.

Percorsi culturali

Nei giorni di sabato e domenica, previa prenotazione, i visitatori saranno accompagnati alla scoperta degli angoli più suggestivi e carichi di Storia della città di Cagliari. A seconda del giorno, dai Giardini Pubblici, al seguito di una guida turistica abilitata; partiranno due percorsi differenti che approderanno al quartiere di Castello o a quello di Villanova.

Attività didattiche

Due mattine al mese (mercoledì 7 e mercoledì 21) grandi e bambini potranno partecipare in presenza agli incontri dal titolo “Da cosa nasce cosa” curati dagli operatori della Biblioteca Specialistica della Galleria Comunale d’Arte in cui, attraverso l’arte, gli albi illustrati e l’osservazione della natura presente nei Giardini Pubblici, si esploreranno diverse tecniche di illustrazione e si sperimenteranno differenti modalità di guardare il mondo circostante.
Ai principianti e appassionati di disegno e illustrazione è invece dedicato l’incontro del pomeriggio di venerdì 23, dal titolo “Giocare con la Natura”, sempre nello spazio dei Giardini Pubblici antistante alla Galleria Comunale.

Social network e web

Contestualmente alle attività in presenza nei musei civici, continuano quelle virtuali. Il palinsesto ricco di appuntamenti con rubriche quali “Riscoprendo il Novecento sardo” e “A tu per tu con l’opera”; pensate come un approfondimento curato da una storica dell’arte dei Musei sulla figura di un artista del XX secolo della collezione civica e della collezione Ingrao; o i live e gli approfondimenti video dedicati alle mostre temporanee e anticipazioni sulle mostre di prossima apertura. Tra le novità pensate per il pubblico dei Musei, anche le visite tematiche esclusive su piattaforme web; dove gli utenti potranno seguire le storiche dell’arte e interagire con loro in tempo reale. Tra i temi previsti, la simbologia nell’arte e la raffigurazione degli animali nelle opere d’arte.


Galleria Comunale d’Arte: facebook.com/GCDAC
Palazzo di Città: facebook.com/palazzodicittàcagliari
Museo d’Arte Siamese Stefano Cardu: facebook.com/museostefanocardu
Resta ferma la volontà di guardare alla riapertura con tutte le attenzioni del caso perché i Musei devono essere necessariamente strumenti tenaci e determinati di conoscenza ma anche di speranza e di visione di futuro.

Maggiori informazioni, e il link per seguire i lavori, sono disponibili sul sito dell’Ateneo www.unica.it

About Claudia Emily Pau

Claudia Emily Pau

Controlla anche

Michelangelo

Menarini Group: Pillole d’arte online realizzate dai ragazzi per i ragazzi

I giovani protagonisti delle ‘Pills of Art Junior‘ pongono diversi quesiti nel loro canale YouTube …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *