Janas
sedia a rotelle

Lavoro: L’Aspal proroga il bando IN.S.I.E.M.E. per le persone con disabilità

I raggruppamenti temporanei di soggetti (A.T.S./A.T.I.) hanno tempo fino al 15 aprile per partecipare all’avviso pubblico “IN.S.I.E.M.E.“. Il bando dell’Aspal finanzia i progetti che mirano ad aiutare le persone con disabilità ad inserirsi nel mondo del lavoro.

L’avviso IN.S.I.E.M.E, pubblicato dall’Aspal, finanzia con fondi Por-Fse le proposte progettuali che mirano ad aiutare le persone disabili a migliorare la loro “occupabilità”. Per potenziare quindi alcune caratteristiche individuali che possono essere utili per trovare lavoro ciò avviene tramite un approccio multidisciplinare. Per IN.S.I.E.M.E intendiamo infatti: “Inserimenti Specialistici individualizzati e Esperienze Multidisciplinari in Equipe“. 

La scadenza doveva essere per il 31 marzo, ma è stata prorogata fino al 15 aprile. Oltre alla proroga sono stati modificati e semplificati alcuni requisiti per poter presentare la domanda. 

Si tratta di un programma innovativo teso a sostenere una fascia da sempre molto debole“. Questo è ciò che afferma il commissario dell’Aspal Aldo Cadau. Egli aggiunge che “questo momento di pandemia, ha aumentato ancor di più le difficoltà di inserimento al lavoro delle persone con disabilità. I dati in nostro possesso parlano chiaro e registrano un dimezzamento di questo tipo di assunzioni rispetto a quelle effettuate nello stesso periodo dell’anno precedente“.

Più di 2 milioni di euro ripartiti su cinque ambiti territoriali

Si tratta di un avviso rivolto a raggruppamenti temporanei di soggetti privati (ATS/ATI) tra cui organismi formativi, imprese, consorzi e enti del terzo settore anche in partenariato con enti pubblici. Sovvenzionerà le proposte progettuali, ognuna fino a un massimo di 150mila euro, destinate ad almeno otto persone disabili iscritte ai Centri per l’impiego. I progetti che saranno finanziati dovranno poi esser fatti su misura per ogni persona che sarà inserita nel programma. Persone che poi saranno seguite passo passo da un team di esperti per dare loro tutto il supporto di cui hanno bisogno.

Ci sono a disposizione 2 milioni e 250 mila euro che saranno ripartiti su cinque ambiti territoriali (quattro ambiti provinciali e un’area metropolitana). Il budget è stato suddiviso considerando aree e iscritti alle liste della legge 68 nei Centri per l’impiego. In particolare: 450mila euro sarà destinato alla città metropolitana di Cagliari (10.548 iscritti); 600mila per il Sud Sardegna (11.060 iscritti); 300mila a Oristano (2.974 iscritti); 300mila a Nuoro (5.733 iscritti), 600mila a Sassari (14.625 iscritti ai CPI).

Il termine per la presentazione delle domande è alle ore 12.00 del 15.04.2021. Per consultare l’Avviso pubblico e i documenti cliccate qui.

About Ilaria Atzei

Ilaria Atzei
Mi chiamo Ilaria e frequento l'ultimo anno della triennale di Beni Culturali e Spettacolo dell'Università di Cagliari.

Controlla anche

Premio Alessandra Bisceglia: ancora attivo il bando

La scadenza del bando è fissata per il 30 aprile 2021. Il Premio giornalistico è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *