Janas
cagliari, supervisione acque

Giornata di sensibilizzazione sulle vie d’acqua nell’area vasta di Cagliari

Le vie d’acqua possono diventare protagoniste del sistema di mobilità sostenibile dell’area urbana Metropolitana di Cagliari. Il prossimo venerdì 2 aprile, a partire dalle 9.30, l’associazione ICS (Ingegneri Cultura e Sport) organizza l’evento di sensibilizzazione Exploring GOGO: Navigazione ecologica sui Canali.

L’evento vede la collaborazione dei rappresentanti delle associazioni partner Natural’Mente, FIAB, Sapori di Sardegna e Cagliari Sotterranea. Il progrmma prevede la risalita del canale navigabile di Terramaini a bordo della GOGO, un’imbarcazione totalmente sostenibile e a impatto zero.

La GOGO salperà dal Porto di Cagliari, all’imboccatura del Canale di San Bartolomeo e risalirà la via d’acqua. Il duplice obiettivo è quello di monitorare le condizioni del canale degli argini e incentivare il processo di tutela e valorizzazione di questa importante risorsa ambientale dell’Area Vasta di Cagliari.

Sul percorso sono state previste una serie di fermate presso gli storici pontili del Parco di Molentargius. Durante queste fermate si terranno brevi incontri con gli operatori dell’area del Parco e i rappresentanti delle istituzioni. Tutto questo seguendo le norme di distanziamento. L’obiettivo è quello di aprire un confronto sui possibili nuovi modelli di fruizione e di mobilità sostenibile che diano un nuovo ruolo al sistema delle vie d’acqua cittadine.

In particolare, alla partenza (area padiglione Nervi) ci sarà l’incontro con il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, l’assessore alle politiche del mare del comune di Cagliari Alessandro Guarracino e il presidente dell’Autorità portuale Massimo Deiana. Quindi, intorno alle 10.30 all’Edificio Sali Scelti la delegazione incontrerà il presidente dell’Ente Parco di Molentargius Stefano Secci e il direttore Claudio Papoff. All’arrivo, previsto per le 12 nella darsena di Terramaini, sarà presente il sindaco di Monserrato Tomaso Locci.

Un grande patrimonio

«Abbiamo ereditato una grande fortuna. Abbiamo un percorso acquatico dal valore naturalistico altissimo. Può diventare elemento di cucitura per diverse aree verdi inserite nel tessuto urbano cittadino e non solo – spiega la presidente dell’associazione ICS Maria Sias –. In questo momento è fondamentale ragionare tutti assieme su come rendere fruibile questo patrimonio in maniera sostenibile. Fruibile non solo alla cittadinanza ma anche a coloro che, a breve, torneranno a visitare Cagliari.

In quest’ottica apprezziamo la disponibilità al confronto delle amministrazioni che abbiamo coinvolto, che devono diventare protagoniste di un processo di valorizzazione concreto e rapido ma attento alle esigenze ambientali».
Per l’occasione, l’associazione ambientalista FIAB, accompagnerà il percorso da terra utilizzando la pista ciclopedonale, al fine di sperimentare gli aspetti positivi e le criticità presenti sull’intero percorso come sui luoghi di sbarco e sosta.

About Barbara Mancosu

Barbara Mancosu
Studentessa in Beni Culturali e Spettacolo

Controlla anche

allevamento

Ambiente: Progetto Re-Live Waste in streaming il 19 e il 20 aprile

Il 19 e il 20 aprile si terrà l’evento conclusivo del “RE-LIVE WASTE”, un progetto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *