Janas
Foto 17

FUTURE CINE LAB: premiazione del concorso per le scuole il 26 marzo

Venerdì 26 marzo in diretta streaming sulla pagina facebook dell’Associazione APS ETS Academia Terra la premiazione del concorso perle scuole 

 

L’associazione di promozione sociale Academia Terra APS ETS presenta Future Cine Lab il Festival Didattico di Meta- fruizione Audiovisiva. In rete con NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, CRS4 – Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna e Associazione Culturale Tina Modotti.


Il progetto è stato innanzitutto co-finanziato dai ministeri MIBAC e MIUR “Cinema per la Scuola – Buone Pratiche, Rassegne e Festival” 2019/2020; nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola 2019/2020. L’iniziativa inoltre ha goduto del supporto della Fondazione Sardegna Film Commission, presso gli spazi della Manifattura Tabacchi (Sa Manifattura) a Cagliari.

L’iniziativa si è articolata infatti in duecento ore di formazione rivolte ad una rete di otto Istituti Scolastici, per un totale di circa 170 studenti coinvolti:
-Istituto Comprensivo “Gramsci-Rodari” primaria e secondaria di 1°grado (Sestu)
-Istituto Comprensivo “V. Angius” primaria e secondaria di 1°grado (Portoscuso e Gonnesa)
-Istituto Professionale per la Produzione Industriale e Artigianale “A. Meucci (Cagliari)
-Liceo classico “Siotto Pintor” (Cagliari)
-Liceo Artistico “Foiso Fois” (Cagliari)
-Istituto di Istruzione Superiore “G. Asproni” (Iglesias)


Gli inziatori del progetto

La rosa dei docenti ha coinvolto innanzitutto accademici, designer, musicisti sperimentali, programmatori e new media artists del calibro di Guido Tattoni (musicista sperimentale, direttore di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti), Riccardo Mantelli (matematico, programmatore e artista digitale); Nima Gazestani (interaction designer); Danilo Casti (compositore di musica elettronica), Nicoletta Zonchello (esperta in comunicazione e ricerca artistica); Marco Verde (designer esperto in architettura parametrica); Massimo Lumini (designer esperto di biomimetica) e Simone Lumini (sound designer, esperto in creazione di percorsi didattici innovativi ed eventi culturali); è in veste anche di progettista e direttore artistico del Festival Future Cine Lab.


Il collettivo promotore dell’iniziativa si è conformato innanzitutto grazie all’esperienza di EIA, Exploring Artificial Intelligence in ARTM; la scuola scientifica del CRS4 ideata da Nicoletta Zonchello e Felice Colucci per promuovere un dibattito sulle nuove tecnologie applicate all’arte. Ma con particolare attenzione al ruolo dell’Intelligenza Artificiale nello sviluppo delle nuove forme di co-creazione uomo-macchina.


L’intervento didattico è condotto attraverso tre macro-fasi


1) Propedeutica e Rassegna Cinematografica. La disseminazione culturale sviluppata innanzitutto attraverso contenuti audiovisivi per ispirare i giovani e far scoprire loro “lo stato dell’arte” della scena artistica attuale. Sono proposti ad esempio cicli di proiezioni di audiovisivi inerenti le seguenti personalità. Amèdée Ayfre, Andrej Tarkovkij, Carl Theodor Dreyer; Christoph Niemann, Donald Richie, Es Devlin, Federico Fellini; Gilles Deleuze, Giorgio de Lullo, Henri Bergson, Ian Spalter, Lev Vladimirovic Kulesov, Matt Schrander, Neri Oxman; Olafur Eliasson, Orson Welles, Paul Schrader, Paula Scher, Pier Paolo Pasolini, Platon Antoniou; Ralph Gilles, Robert Bresson, Shin’ya Tsukamoto, Tinker Hatfield, Wes Andreson, Yasujiro Ozu.


2) Workshop e Laboratori. Sono affrontati infatti argomenti sia in chiave teorica, sia in modalità laboratoriale, quali claymation, fotografia, montaggio video, paesaggi sonori; lettura espressiva, doppiaggio, ingegneria del suono, costruzione e creazione di videogame, design; ancora, elettroacustica, robotica, coding, machine learning, digital environment design, ICT, visual computation; IOT (internet of things), realtà aumentata, ambienti virtuali immersivi, video mapping, motion capture, audio responsivo, story telling digitale e arte generativa.


3) Panel Conclusivo e Video-Concorso. Dopodiché avverrà la pubblicazione online dei contenuti audiovisivi e inoltre esposizione e fruizione delle opere ed installazioni artistiche create durante i laboratori, masterclass e panel conclusivo.


Durante i laboratori svolti alla scuola primaria e secondaria di 1° grado sono inoltre creati i video-racconti che concorrono al “DocuDay Making Off”. Un concorso di video story-telling interno al festival, gestito da Academia Terra ATS ETS e da Fondazione Sardegna Film Commission.

La premiazione


In base alla graduatoria espressa dalla Giuria, i premi in tecnologia saranno infatti elargiti da Academia Terra agli istituti partecipanti. In conclusione, saranno realizzate delle aule didattiche audiovisive permanenti per favorire lo sviluppo delle materie audiovisive nelle scuole sarde. La giuria è infatti composta dagli esperti individuati dalla Fondazione Sardegna Film Commission; Alessandro Cadoni (docente universitario di Cinema e membro del CdA della Sardegna Film Commission), Elisabetta Randaccio (critico cinematografico), Andrea Mura (regista),


Venerdì 26 Marzo si svolgerà in modalità online la premiazione del concorso che verrà trasmessa in diretta streaming sulla pagina facebook dell’Associazione APS ETS Academia Terra.

About Giulia D'Agostino

Giulia D'Agostino
Amante dei libri e delle serie tv. Appassionata di arte. Cresciuta a pane e Fabrizio de Andrè.

Controlla anche

aprile, festival Cul-ture

Dal 16 aprile: Prima edizione del progetto e festival Cul-TURE d’@mare

Gli incontri a scuola tra chef, ristoratori e food blogger da metà aprile e una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *