Alexa Unica Radio
ecosistemi
ecosistemi

Praterie di mare, millenari ‘ingegneri’ di ecosistemi a rischio

Praterie di mare, veri e propri ‘ingegneri’ di ecosistemi millenari che producono ossigeno, catturano carbonio e sono essenziali per l’equilibrio degli ecosistemi marini.
 
Aumento delle temperature, inquinamento e crescente urbanizzazione mettono sotto stress anche gli ecosistemi marini; come quelle terrestri svolgono un ruolo essenziale nella produzione di ossigeno e nella neutralizzazione del carbonio dall’ambiente.
 
Per questo è molto importante capire la tolleranza delle ‘praterie del mare’ e degli ecosistemi marini a tutti questi cambiamenti. 
 

Lo studio, pubblicato sulla rivista “Evolutionary Applications”, si è concentrato sulle fanerogame marine, organismi marini che colonizzano gli ambienti costieri. Si tratta di piante marine, molto simili a quelle terrestri; sono ritornate a colonizzare i nostri mari.

Le fanerogame marine sono sostenitrici di vari ecosistemi: proteggonoo la costa; ospitano una importante biodiversità; producono enormi quantità di ossigeno; sequestrano carbonio dall’ambiente, come le foreste pluviali.

Lo studio si è interrogato su come questi organismi possono fronteggiare continui cambiamenti ambientali; da questo dipende la loro sopravvivenza. Questa è la capacità di un organismo di modificare i propri parametri fisiologici e genetici adattandosi alle nuove condizioni; è fondamentale per sopravvivere ai futuri cambiamenti ambientali.

In questo lavoro, vengono esplorati diversi approcci volti a valutare il loro adattamento locale; spiegando i punti di forza e di debolezza e viene inoltre discusso il ruolo che i cambiamenti genetici e possono svolgere sugli ecosistemi marini sottoposti a cambiamenti ambientali.

Allo studio hanno lavorato i due ricercatori della Stazione Zoologica Anton Dohrn, Gabriele Procaccini e Jessica Pazzaglia, insieme a Thorsten B.H. Reusch, Antonio Terlizzi e Lázaro Marín‐Guirao.

About Camilla Bruno

Nel 2014 mi sono diplomata in flauto traverso al Conservatorio, attualmente frequento la facoltà di Beni Culturali e Spettacolo, e dal 2018 insegno musica privatamente. Sono appassionata di cinema di musica e di arte. Oltre all’esperienza nella gestione social di realtà come il Cineclub FEDIC di Cagliari, negli ultimi anni ho approfondito i miei studi nel campo degli audiovisivi e del mercato dell’arte. Attualmente sono l'amministratrice del progetto di art management Visual Scout.

Controlla anche

forest 931706 1920

La fecondità degli alberi diminuisce con l’età

  La fecondità degli alberi La fecondità degli alberi non cresce di pari passo con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *