Janas
ritorno a viaggiare

39,8% italiani pronto a viaggiare appena sarà consentito

Le attuali restrizioni che vietano di viaggiare e spostarsi durante le vacanze di Pasqua, ma molti italiani non vedono l’ora di prendersi una pausa e tornare a viaggiare non appena l’allentamento delle misure previste per frenare i contagi di Covid-19 lo permetteranno.

turista-e-mascherina

Secondo un recente sondaggio di https://parclick.it, la società specializzata nella prenotazione di parcheggi online fondata nel 2011 da Luis París e Iván Rodríguez, il 39,8% degli italiani ha intenzione di viaggiare non appena saranno consentiti gli spostamenti tra le Regioni.

I viaggi in famiglia, le destinazioni culturali e turistiche e gli spostamenti in auto sono le soluzioni preferite. La maggior parte di loro, inoltre, preferirà il soggiorno in un hotel e in particolare in località di mare. Per quanto riguarda le Regioni più gettonate, tra queste ci sono Toscana, Trentino-Alto Adige, Lazio, Puglia e Sicilia.

Parclick ha realizzato un sondaggio proprio con l’obiettivo di conoscere le prospettive di mobilità degli italiani in un futuro che tutti auspichiamo sia molto vicino. E anche se la maggioranza (69,2%) attualmente non ha intenzione di muoversi, uno su tre sta sognando di godersi qualche giorno di vacanza. Tuttavia, praticamente tutti gli intervistati (91,8%) non pianificherà un viaggio finché non saprà se il governo permetterà di spostarsi oltre i confini regionali a partire dal 6 aprile.

Destinazioni e mezzi di trasporto

Per quanto riguarda le destinazioni, quelle nazionali sembrano essere le preferite da quasi otto su dieci (77,4%) rispetto alle mete internazionali (22,6%). Le spiagge (36,3%) e le città (33,6%) sono più popolari della montagna (14,4%).

valigia-e-mascherine

Per quanto riguarda il mezzo di trasporto, l’auto privata è risultata l’opzione preferita dagli intervistati di Parclick (65,1%), seguita dall’aereo (30,8%), dal treno (3,4%) e dalla nave (0,7%). D’altra parte, gli alberghi sembrano essere l’alloggio prediletto dalla maggioranza (42,5%), davanti alle case private (27,4%). Le altre opzioni votate sono state gli appartamenti in affitto (15,8%) e le case in campagna (3,4%). Solo il 2,1% ha previsto di andare in campeggio.

Per quanto riguarda la durata del viaggio, il 52,7% ha risposto che ha intenzione di viaggiare per un massimo di 5 giorni. Il 27,4% tra i 6 e i 10 giorni e solo il 10,3% per più di 10 giorni.
La vacanza in famiglia è stata l’opzione più votata dagli intervistati (62,3%), davanti al viaggio in coppia (26%), a quello con amici (4,8%) o da soli (6,8%).

Infine il motivo: le visite turistiche (42,3%) l’opzione preferita dalla maggioranza, rispetto al tempo libero (34,9%) o alla visita ad amici e familiari (21,9%).
La Toscana è risultata la destinazione più votata da chi intende viaggiare al più presto, seguita da Trentino-Alto Adige, Lazio, Puglia e Sicilia nella top 5.

Mete e motivazioni

turista-mascherina-mare

Le mete preferite dagli italiani per la prima vacanza possibile sono: al 1° posto la Toscana, poi seguono: Trentino-Alto Adige, Lazio, Puglia, Sicilia, Campania, Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia e Marche.

Niccolò Mariotti, Direttore Commerciale di Parclick Italia, ha commentato: “Sembra che gli italiani siano sempre più desiderosi di prendersi una pausa e godersi qualche giorno di vacanza, sempre che il governo e la situazione sanitaria lo permettano, e ciò vale ancora di più visto che non potranno farlo a Pasqua. L’auto sembra essere l’opzione preferita da coloro che vogliono partire per qualche giorno e “staccare la spina” con qualche visita turistica, soprattutto nelle principali località di mare o città del Paese.”

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Barbara Mancosu

Barbara Mancosu
Studentessa in Beni Culturali e Spettacolo

Controlla anche

folla di persone

Nuovo decreto riaperture tra spostamenti, green pass, scuola e sport

La bozza di decreto legge all’esame delle regioni non contiene ancora la norma sulla proroga dello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *