Janas
WhatsApp Image 2021 03 22 at 16.22.59
WhatsApp Image 2021 03 22 at 16.22.59

Embrioni di topo cresciuti in un grembo artificiale

Ecco l’embrione di topo cresciuto in un utero artificiale: gli umani sono i prossimi

In uno studio pubblicato mercoledì su Nature, un team di ricercatori del Weizmann Institute of Science in Israele afferma di aver coltivato con successo più di 1.000 embrioni di topo per sei giorni utilizzando un processo che coinvolge un utero artificiale meccanico. 

Il dottor Jacob Hanna, uno dei ricercatori del progetto, riferisce che il suo team è riuscito a prendere un embrione da un topo femmina subito dopo la fecondazione e a farlo crescere per 11 giorni. Ciò che rileva maggiormente: gli embrioni cresciuti in laboratorio sembrano del tutto identici alle loro controparti “reali”.

La strada verso l’utero artificiale

Il team ha impiegato sette anni a realizzare la macchina utilizzata in questa ricerca. È un sistema in due parti che consiste in un incubatore e un sistema di ventilazione. Ciascuno degli embrioni galleggia in una fiala riempita con uno speciale fluido ricco di sostanze nutritive. Una ruota fa girare delicatamente gli embrioni in modo che non si attacchino alle pareti di questo utero artificiale. Questo impedisce loro di deformarsi e morire. Nel frattempo, la ventilazione fornisce ossigeno agli embrioni mantenendo costanti flusso e pressione.

Le prossime sfide

Ci vogliono circa 20 giorni perché un topo cresca fino al punto in cui può sopravvivere al di fuori dell’utero. Finora, come detto, l’utero artificiale meccanico creato dal Dr. Hanna e dal suo team può sostenere i topi per 11 giorni di crescita. Non sono ancora riusciti ad andare oltre: dopo 11 giorni gli embrioni diventano troppo grandi per sopravvivere solo con i nutrienti forniti dal sistema. Hanno bisogno di un apporto di sangue, e questa è la prossima sfida tecnica che il team intende risolvere. Tra le ipotesi allo studio, quella di fornire un apporto di sangue artificiale collegato alla placenta dei topi.

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *