Janas
costituzione ambiente
costituzione ambiente

Natura e Costituzione: interpretazioni, attualità, sviluppi futuri

Oggi pomeriggio costituzionalisti e scienziati dibattono, interpretano e configurano scenari individuali e collettivi di forte attualità. Al webinar “Natura e Costituzione” intervengono i docenti dell’Università di Cagliari Pietro Ciarlo, Gianmario Demuro, Ilenia Ruggiu e Cristiano Cicero. Tra gli ospiti, gli specialisti Luca Pani, Roberto Bin, Gilberto Corbellini, Franck Laffaille e Antonio D’Aloja

Oggi, giovedì 18 marzo, dalle 17 alle 19, sulla piattaforma Teams si tiene il webinar “Natura e Costituzione”. Vedremo la presentazione del fascicolo n. 3/2020 della rivista quadrimestrale “Diritto costituzionale” di Franco Angeli. Infatti all’evento on line, per l’Università di Cagliari, parteciperà il prorettore per la Semplificazione e l’innovazione amministrativa, Pietro Ciarlo. Insieme a lui i costituzionalisti Gianmario Demuro e Ilenia Ruggiu.

I lavori verranno infatti aperti dal direttore del dipartimento di Giurisprudenza, Cristiano Cicero. Di alto profilo l’insieme degli ospiti. Luca Pani (professore di farmacologia all’Università Modena e Reggio Emilia e di Psichiatria clinica all’University of Miami); Gilberto Corbellini (professore di Storia della medicina, La Sapienza-Roma); ancora, Franck Laffaille (professore di Diritto pubblico, Université Sorbonne-Paris-Nord); Roberto Bin (ordinario di Diritto costituzionale, Università Ferrara); Antonio D’Aloia (professore di Diritto costituzionale, Università di Parma). Il webinar esplora territori di forte attualità. Inoltre rafforza relazioni scientificihe internazionali, studi e ricerche di pregio della facoltà di viale Fra Ignazio, un percorso didattico e formativo di prim’ordine.

Tra regole, sostenibilità e ordine civile

Il fascicolo esamina un tema di grande attualità quale è il rapporto tra Natura e Costituzione. “In particolare, al fine di approfondire la relazione tra la Natura, ordine di tutte le cose, e la Costituzione ordine politico e civile; una relazione profonda e in contrapposizione. Perché la Natura è fragile e sottoposta a uno sfruttamento indiscriminato, senza regole che disciplinino tale sfruttamento; in modo che esso avvenga secondo i criteri della sostenibilità”. Lo spiega il professor Demuro, curatore del fascicolo.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Giulia D'Agostino

Giulia D'Agostino
Amante dei libri e delle serie tv. Appassionata di arte. Cresciuta a pane e Fabrizio de Andrè.

Controlla anche

Ambiente: abiti ecosostenibili e packaging in sughero

Nasce il progetto Sardomi da parte di una startup isolana. Gli abiti saranno realizzati con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *