Alexa Unica Radio
Piero Rattalino
Piero Rattalino 1 e1556617537689

Maurizio Baglini su Rai5 con le “note sbagliate” di Beethoven e Schubert

La docuserie realizzata dal Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo al via oggi con 6 puntate che raccontano in modo inedito la musica classica, intrecciando le vite di Beethoven e Schubert con l’attualità del mondo dello spettacolo dal vivo

Protagonista lo scrittore, divulgatore e storico della musica Piero Rattalino. In qualche modo potremmo dire che se il pubblico non va al festival (o meglio non ci può andare, viste le restrizioni) è il festival che va al pubblico. E lo fa “Con le note sbagliate – Beethoven, Schubert e la visione Rattalino”, una docuserie in sei puntate su Rai 5 nella quale il grande storico della musica Piero Rattalino – che il 18 marzo compirà 90 anni (a proposito, auguri!) – risponderà alla domanda bizzarra, ma tutt’altro che campata per aria: “Si può fare la musica giusta con le note sbagliate?.

Rattalino è una delle colonne portanti del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, di cui è consulente artistico fin dagli anni ‘80. Il suo commento su libretto ai singoli concerti e le serate divulgative in programma, di cui è protagonista spesso insieme alla moglie Ilia Kim, fanno da guida al pubblico per comprendere meglio il tema scelto dal Festival per ogni edizione. La divulgazione, insieme ad un approccio differente dal solito, stanno anche alla base di “Con le note sbagliate”, un prodotto unico del panorama italiano in cui il Festival allarga il proprio campo d’azione alla tv e punta a far scoprire al pubblico generalista le peculiarità, in questo caso assai sorprendenti, della classica. Una musica che non è distante ed accademica, dipendente dallo spartito quale pagina intoccabile di un libro sacro, ma infiamma le passioni umane e può essere imprevedibile più di quanto si pensi.

Le giornate della docuserie

“Con le note sbagliate – Beethoven, Schubert e la visione Rattalino” andrà in onda dal 15 al 20 marzo su Rai 5. Il primo episodio, oggi alle 16.55, avrà come titolo “Sconfitta e provvidenza” e vedrà la partecipazione del pianista Federico Colli. Martedì 16 marzo alle 17.25 sarà la volta di “L’emozione e il mentore” con Alessandro Taverna, mercoledì 17 marzo alle 17.45 “Riscrivere l’antico” con Giuseppe Albanese, giovedì 18 marzo alle ore 17.15 “Tecnica anticonformista” con Maurizio Baglini, venerdì 19 marzo alle ore 17.09 “La famiglia e lo sconfitto” con Ilia Kim e sabato 20 marzo alle ore 18.55 “Il vittorioso e il lascito” con Giovanni Bellucci. Le puntate dureranno tutte 60’ circa e dopo la messa in onda saranno disponibili anche su RaiPlay.

Suonare la musica giusta con le note sbagliate non significa suonare in modo trascurato e approssimativo. Significa invece abbandonarsi alla ispirazione che coglie le attese inespresse del pubblico e bada a soddisfarle senza farsi condizionare dal mito della impeccabilità” spiega Piero Rattalino. Una visione dell’esecuzione che non si cura più di tanto dei tecnicismi ma si concentra sulle motivazioni poetiche dell’arte. In questo senso Rattalino proporrà una lettura alternativa e affascinante di alcune delle più rilevanti pagine pianistiche di Beethoven e Schubert.

About Giulia D'Agostino

Amante dei libri e delle serie tv. Appassionata di arte. Cresciuta a pane e Fabrizio de Andrè.

Controlla anche

“Voci x Patrick”: grande partecipazione del mondo della musica

Un successo la mobilitazione del mondo musicale per la scarcerazione di Patrick Zaki: 12 ore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *