Janas
istockphoto 1235567099 170667a 1
istockphoto 1235567099 170667a 1

Riorganizzazione delle cure primarie in Italia


12 marzo 2021 – La drammatica esperienza della pandemia da SARS-CoV-2 ha messo in
evidenza il ritardo e le difficoltà nel gestire sul territorio i servizi necessari per evitare
l’ospedalizzazione e garantire adeguate cure alle persone colpite dal virus
. Siamo di
fronte alla necessità di come gestire sul territorio, e non solo nelle strutture, una
vaccinazione di massa che riguarda circa 60 milioni di persone e per la quale noi medici
di famiglia non possiamo farci trovare impreparati.

Queste le parole di Antonio Di Malta, Presidente del Co.S., “in questo momento particolare,
l’organizzazione della medicina generale deve necessariamente essere messa nelle condizioni
di realizzare presidi COVID-19 a livello territoriale in grado di affiancare le cure negli ospedali nel
fronteggiare la pandemia. Questa organizzazione è già stata attuata in molti territori dalle
Cooperative di servizio.

A seguito di questo, abbiamo definito 10 passaggi per affrontare una profonda riorganizzazione delle cure sul territorio italiano. Per fare questo il Co.S., grazie ad una task force, ha realizzato due documenti: un Decalogo e un Manifesto strategico che riassumono proposta, mezzi, asset tecnologici e gestionali, dispositivi legislativi del mondo della cooperazione nella medicina generale. In questa occasione sarà possibile ascoltare gli interventi di dieci referenti
regionali che analizzeranno le best practice più interessanti realizzate nel loro territorio.”


IMMEDIATAMENTE DOPO LA CONFERENZA STAMPA SARÀ POSSIBILE
SCARICARE IL MANIFESTO STRATEGICO E IL DECALOGO DAL SITO DEL CONSORZIO SANITÀ (www.cos.it/) .

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Claudia Emily Pau

Claudia Emily Pau

Controlla anche

9f0dca5765d58861c1e7802ba5edc4d3 XS

Vaccini: Gimbe, 10,1% dei sardi ha completato ciclo

La Fondazione Gimbe ci informa: la percentuale di vaccini eseguiti alla popolazione sarda è al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *