Alexa Unica Radio
euro 1353420 1920
euro 1353420 1920

Cala la produttività in Sardegna: negli ultimi 25 anni il tasso annuo di crescita dell’Isola (0,28%) è stato meno della metà di quello nazionale (0,61%)

Negli ultimi 25 anni il tasso annuo di crescita dell’Isola (0,28%) è stato meno della metà di quello nazionale (0,61%). Il dossier della Cna Sardegna

Tra 2015 e 2019 la Sardegna si è posizionata al penultimo posto tra le regioni italiane per crescita cumulata del PIL. L’efficienza produttiva è diminuita del -0,4% ogni anno, mentre al livello nazionale è cresciuta dello 0,1%
Nel 2018 la produttività oraria è stata di circa 30 euro per ora lavorata, contro una media nazionale di 36 euro.

La dimensione media dell’impresa sarda di 2,9 addetti, contro i 3,9 medi nazionali e i 4,5 nelle regioni del Nord. In Sardegna le imprese con meno di dieci addetti assorbono il 62% dell’occupazione (44% la media nazionale). Tra il 2012 e il 2018 le imprese sarde con più di 10 addetti hanno speso in ricerca e sviluppo 58 mila euro all’anno (194 mila euro la media nazionale). Nel 2018 solo il 44% ha condotto attività innovative (media nazionale 56%) e solo il 40% ha introdotto innovazioni di prodotto o di processo (50% media nazionale)

Solo il 58% delle imprese sarde con più di dieci addetti ha un sito internet, contro l’82% delle imprese lombarde o venete; appena il 54% fornisce ai i propri addetti dispositivi portatili connessi. La percentuale di laureati tra la popolazione con più di 24 anni non supera il 16%: l’Isola è tra le ultime 20 regioni in Europa. La quota di laureati sugli occupati non supera il 20% (22% la media nazionale, 26% nel Centro). Nell’ultimo quinquennio il tasso di disoccupazione giovanile (25-34 anni) in Sardegna è stato pari al 26% contro il 16,6% nazionale

Solo il 6,3% delle PMI sarde possiede una elevata propensione all’internazionalizzazione contro una media nazionale del 20,7%. La qualità della governance della Sardegna ha un gap del -7,3% rispetto alla media italiana, che diventa -37% rispetto alla media delle regioni del Nord

Piras e Porcu (CNA). L’occasione del Recovery Plan va utilizzata anche in Sardegna per avviare le riforme strutturali che incidono nel medio lungo periodo sulla qualità della vita di cittadini e imprese. In cima a queste il riordino e l’efficientamento della P.A. e del sistema amministrativo tutto che va ripensato agendo su capitale umano, semplificazione e digitalizzazione.

About Martina Corgiolu

Appassionata di musica, in particolare quella classica, dell'arte e della lettura. Studentessa di Beni Culturali e Spettacolo presso l'Università degli studi di Cagliari.

Controlla anche

Confcooperative

Confcooperative: cresce fatturato delle imprese dei servizi

Get Widget Eletto nuovo presidente: è Fulgenzio Cocco (Consorzio Mcm)   Il fatturato aggregato delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.