Janas
Twitter

Twitter contro la disinformazione

La mossa di Twitter contro la disinformazione e chi diffonde fake news sui vaccini: con due avvisi, blocco del profilo e al quinto espulsione definitiva

L’iniziativa del colosso di San Francisco è mirata a ridurre la disinformazione e la diffusione di informazioni potenzialmente dannose e fuorvianti.

Twitter ha annunciato che inizierà a etichettare i tweet che condividono disinformazione sui vaccini anti-covid. Il social includerà un’etichetta sotto il tweet in questione con un link a informazioni verificate provenienti da fonti ufficiali come l’Organizzazione mondiale della sanità. Twitter ha però inserito una novità per scoraggiare la diffusione di notizie false o fuorvianti: un utente potrà essere richiamato al massimo 5 volte. Al quinto strike Twitter deciderà se bloccare o sospendere permanentemente l’account del trasgressore.

Le nuove etichette appariranno sotto i tweet ritenuti fuorvianti o più volte segnalati sul portale; al loro interno spiegheranno che il tweet viola le regole della piattaforma e mostreranno le informazioni verificate riguardo al delicatissimo tema delle vaccinazioni.

Twitter segnalerà quei post che condividono disinformazione sulla natura del virus, l’efficacia dei trattamenti e delle contromisure applicate, o che condividono informazioni sui regolamenti. Nonchè le restrizioni e i consigli sulla salute o sul rischio di infezione o morte. Infine, segnalerà le informazioni che provengono da chi si spaccia per un funzionario della salute pubblica pur non avendo competenze in materia.

Queste nuove etichette, si diceva, sfrutteranno inoltre un nuovo sistema di strike per tentare di arginare il più possibile la disinformazione. Ogni volta che Twitter appone un’etichetta a un tweet potenzialmente disinformante l’utente che l’ha pubblicato o retwittato, riceverà un avvertimento. Qualora il tweet contenesse informazioni immediatamente pericolose per la salute delle persone, Twitter ha fatto sapere che potrebbe decidere di rimuovere il post. In questo caso l’azione conterebbe come un doppio avvertimento.

Per ogni strike ricevuto a partire dal secondo, Twitter applicherà all’utente una punizione sempre più severa. Due e tre strike causeranno un blocco dell’account di 12 ore, con quattro strike il blocco dell’account sale a 7 giorni. Con cinque o più strike l’utente incapperà nella sospensione permanente.

 
 
 
 

About Veronica Delia Schirru

Veronica Delia Schirru
Sono una studentessa in Beni Culturali nella facoltà degli Studi di Cagliari. Amante dell'Arte e affascinata dalla storia del passato.

Controlla anche

vaccino covid-19

Covid-19: tre italiani su quattro sono favorevoli al vaccino

Il 76% degli intervistati è favorevole al vaccino Covid. Ma rispetto a gennaio i dubbi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *