Janas
parco regionale gutturu mannu
MVIMG 20200716 163157 1

Parco Regionale di Gutturu Mannu: turismo sicuro

Conclusi i lavori per il parco regionale di Gutturu Mannu in Sardegna, ultime verifiche sui tracciati e sulla segnaletica

Dal 2018 ad oggi la Sardegna ha fatto passi da gigante nel dotarsi di una Rete di sentieri escursionistici. Grazie anche alla Legge Regionale che ne affida a Forestas lo sviluppo e la gestione. Sempre uniformemente agli standard nazionali per segnaletica e classificazione dei tracciati, in sicurezza. In questa pagina diamo conto del grande lavoro che negli ultimi tre anni ha portato alla realizzazione di 100 km di Rete ciclo-ecursionistica nel Parco Naturale Regionale di Gutturu Mannu. Per grandezza ed uniformità, un patrimonio paragonabile o superiore a quanto già realizzato nel Supramonte interno.

L’aspetto più importante è proprio la sicurezza. Per questo Forestas impiega molte risorse umane e materiali per la progettazione dei tracciati. Essa è infatti corredata da tutte le autorizzazioni ambientali e paesaggistiche. A queste segue la sistemazione dei tracciati, la verifica dei tempi di percorrenze e la risoluzione delle criticità della segnaletica lungo i percorsi. Sono le situazioni che maggiormente in questi anni, risulta abbiano generato problemi di sicurezza e perdita dell’orientamento. I problemi sono spesso sfociati in richieste di soccorso gestite dalle Centrali Operative del 118 attraverso l’intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico o del Servizio di Elisoccorso HEMS dell’AREU Sardegna.

Percorsi in sicurezza

Un lavoro costoso, e lungo. Ma è importante assicurare la qualità dei percorsi. Infatti non sono rari i casi di incidenti anche infausti tra le zone più frequentate dagli escursionisti. Dove più frequentemente è necessario intervenire per ricerca e recupero dispersi. Nelle statistiche annuali gli incidenti sono avvenuti soprattutto in Supramonte e Gutturu Mannu e su alcune falesie costiere.

La nuova rete di sentieri è in maggioranza classificata per “Escursionisti” (E) o “Escursionisti Esperti” (EE), quindi tra i gradi di difficoltà escursionistica medio-alti. Ha tra l’altro lo scopo di migliorare la fruizione in sicurezza, assicurare la percorribilità e valorizzare i sentieri migliori. Indicando agli escursionisti i tracciati da seguire, raccomanda come farlo, anche grazie alla collaborazione degli esperti del Soccorso Alpino, che nella fase finale di realizzazione affiancano Forestas. Le tracce certificate, potranno essere scaricate su Sardegna Sentieri e visualizzate su smartphone e su desktop, anche con i comuni software (es: Google Earth).

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Giulia D'Agostino

Amante dei libri e delle serie tv. Appassionata di arte. Cresciuta a pane e Fabrizio de Andrè.

Controlla anche

Bonus vacanze, dubbi del Codacons

Dubbi da parte dell’ente che mira alla tutela del consumatore. Secondo il presidente Carlo Rienzi, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *