Alexa Unica Radio
migration 3129340 1920
migration 3129340 1920

Migranti, si della Cassazione all’accoglienza di genitori con bambini: “Vanno protetti”

Sì alla protezione umanitaria, che apre alla permanenza ‘regolare’ in Italia, per i migranti con figli minori

Un fattore che accresce la “vulnerabilità” dei migranti e che Viminale e giudici non possono ignorare.

Lo sottolinea la Cassazione accogliendo il ricorso di una mamma libica con due gemellini, nati a Brescia nel 2017 dopo l’arrivo della profuga. Dopo il no alla protezione del Viminale, anche per il Tribunale la donna era “senza particolari problematiche personali e familiari”, riconosciute invece ora dalla Corte.

I partiti d’opposizione si chiedono se questo giudizio della Cassazione abbia tenuto conto della “vulnerabilità” del paese nell’emergenza da pandemia Covid. 

Una decisione che fa storia e a cui dovranno uniformarsi i giudici di merito e le Commissioni territoriali del Ministero dell’Interno.  Secondo gli ermellini “la presenza della prole minore in Italia si risolve in una condizione familiare idonea a dimostrare da un lato una peculiare fragilità, tanto dei singoli componenti della famiglia che di quest’ultima nel suo complesso, e dall’altro lato uno specifico profilo di radicamento del nucleo sul territorio nazionale, in dipendenza dell’inserimento dei figli nei percorsi sociali e scolastici esistenti in Italia, e quindi della loro naturale tendenza ad assimilare i valori ed i concetti fondativi della società italiana”.

Inoltre, la Cassazione ha ordinato al Tribunale di Brescia di “rivalutare” il caso tenendo presente che “ai fini del riconoscimento della protezione umanitaria, la presenza di figli minori – la cui vulnerabilità va presunta fino a prova contraria dovendosi dare primario rilievo al danno che deriverebbe loro per effetto del rimpatrio in un contesto socio-territoriale con cui il minore non abbia alcune legame – rappresenta uno degli elementi che devono essere considerati nell’apprezzamento circa la sussistenza della vulnerabilità del genitore”.

About Martina Corgiolu

Appassionata di musica, in particolare quella classica, dell'arte e della lettura. Studentessa di Beni Culturali e Spettacolo presso l'Università degli studi di Cagliari.

Controlla anche

Istat: nel 2021 in povertà assoluta 5,6 milioni di persone. Forse è in arrivo nuovo sconto su luce e gas

Get Widget Sono poco più di 1,9 milioni nel 2021 le famiglie in povertà assoluta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.